Come fare il bagno al mare con il ciclo

di Valentina Cervelli Commenta

Come fare il bagno al mare con il ciclo? Per quanto questo topic sia tra i più discussi e controversi per le donne, bagnarsi dentro l’acqua quando si hanno le mestruazioni non è impossibile: certo è che bisogna prendere alcuni accorgimenti al fine di non trovarsi in situazioni imbarazzanti.

La prima cosa di cui tenere da conto ovviamente la potenza del flusso: se lo stesso è abbondante almeno per i primi 3 giorni sarebbe meglio evitare, più che altro per un problema di comodità stessa della persona. Questo perché non sempre la coppetta o l’assorbente interno, strumenti assolutamente necessari per potersi fare il bagno a mare o in piscina quando si hanno le mestruazioni, possono essere sufficienti a contenere il sangue in fuoriuscita. Aggiungere a ciò il bagnato dell’acqua è tutt’altro che consigliato.

Se si ha un ciclo non molto abbondante e si ha la possibilità di utilizzare i due oggetti sopra indicati, non vi è nessun problema: l’unica cosa che può fermare una donna dal bagnarsi all’interno del mare è la sua timidezza o il sentirsi in imbarazzo. Ci sono persone che consigliano addirittura dei metodi per potersi bagnare anche senza utilizzare assorbenti esterni o interni: è qualcosa che igienicamente sconsigliamo sia per la donna stessa sia per coloro che gli sono vicino.

Per sentirsi più a proprio agio si può scegliere di indossare insieme al costume dei pantaloncini scuri che possano coprire eventuali “perdite” non calcolate.Insomma, avere le mestruazioni non significa assolutamente dover rinunciare al divertimento di un bagno se si fa attenzione a ciò che si indossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>