Come fare beach waves ai capelli senza piastra

di Valentina Cervelli Commenta

C’è chi le ama e che li le odia: senza dubbio le beach waves sono l’immancabile presenza di coloro che hanno i capelli lunghi e che passano al mare un buon periodo di tempo. Un mosso naturale che chi lo ha naturalmente non lo vorrebbe e che chi non lo ha ricerca con ogni mezzo. Alla fine ottenerli, anche senza piastra apposita, non è difficile.

Le beach waves sono infatti abbastanza veloci e pratiche da ottenere e possono essere create su qualsiasi tipologia di capello e va ammesso, sono in grado di rendere gradevoli anche chiome non proprio impeccabili. Il primo mezzo è quello di legare i capelli in uno chignon alto, molto tirato da fermare con un elastico molto stretto. Basterà dormirci e la mattina dopo, sciogliendolo con delicatezza si potrà notare di aver ottenuto lo stesso effetto delle beach waves.

Anche le trecce son perfette in tal senso ed ovviamente indicate in particolare per chi ha i capelli lunghi. Esse devono essere composte quando i capelli sono ancora bagnati. Una volta eseguite devono essere asciugate con il phon e lasciate in posa per almeno qualche ora. In alternativa possono essere utilizzate delle forcine dopo aver lavato e asciugato superficialmente i capelli: basta dividerli in tante ciocche da arrotolare al dito e fermare sulla nuca con le forcine. Anche in questo caso dopo l’asciugatura i cappelli devono essere lasciati in posa per qualche ora. Come è possibile notare tutti metodi molto semplici da seguire ma di successo per ciò che concerne il risultato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>