leonardo.it

Come lavare la biancheria intima

 
Daniela
21 agosto 2013
Commenta

lavare biancheria intima

La biancheria intima deve essere lavata con una cura diversa da quella che riserviamo agli capi di abbigliamento altrimenti, con il tempo, assumerà un aspetto vecchio e sciatto e finiremo con il buttarlo. Ecco, quindi, qualche consiglio per lavare nel modo giusto la vostra biancheria intima.

La prima regola è non mettere in lavatrice l’intimo insieme agli altri indumenti come magliette e pantaloni: i cicli normali di lavaggio o le alte temperature rovinano il tessuto della biancheria intima che è più delicato. Se volete lavarla comunque insieme agli altri vestiti, sistematela all’interno di una retina per il bucato oppure di una vecchia calza: in questo modo il vostro intimo sarà protetto dal contatto con gli altri indumenti e dagli urti della lavatrice.

Se pensate che dentro alla retina la biancheria non venga pulita, prima di metterla in lavatrice lasciatela in una soluzione di acqua e sale (due cucchiai di sale per due litri d’acqua) e aggiungete un goccio di sapone di Marsiglia. Lasciate in ammollo per mezz’ora e poi lavate in lavatrice.

Se decidete di lavare la biancheria intima in lavatrice senza gli altri indumenti, potete anche evitare la retina, a patto di scegliere un ciclo delicato e una temperatura massima di 40 gradi.

Un’ottima soluzione è quella di lavare la biancheria intima a mano; bagnatela e strofinatela in modo delicato con del sapone di Marsiglia e poi mettetela in ammollo in un litro d’acqua e sei cucchiai d’aceto bianco per quindici minuti; risciacquate e stendete.

Anche le calze hanno bisogno di qualche attenzione in più e, come per la biancheria intima, è bene lavarle a mano, sempre con del sapone di Marsiglia. Dopo il lavaggio risciacqua tele bene e sistematele all’interno di una bacinella di acqua fredda insieme a cucchiaio di sale e cinque cucchiai d’aceto; risciacqua tele e arrotolatele all’interno di un asciugamano premendo con delicatezza per far assorbire l’acqua in eccesso e poi mettetele ad asciugare all’ombra.

 

Photo Credit | Thinkstock

Articoli Correlati
Come lavare i cuscini in piuma d’oca

Come lavare i cuscini in piuma d’oca

A casa avete i cuscini in piuma d’oca e vi chiedete come lavarli? Bene, oggi vi spiegheremo le fasi della pulizia di questo tipo di cuscini che, oltre ad essere […]

Come lavare il piumone

Come lavare il piumone

Il lavaggio del piumone è una delle operazioni più indigeste per la donna di casa, un po’ per le dimensioni del piumone stesso e un po’ per la paura che […]

Come lavare le tende

Come lavare le tende

Se non le avete già fatte è tempo di dedicarsi alla “pulizie di primavera”, e tra i lavori da fare in casa in questo periodo c’è il lavaggio delle tende: […]

Come lavare i tessuti di seta

Come lavare i tessuti di seta

La seta è un tessuto molto bello ma anche particolarmente delicato, al quale è necessario prestare determinate attenzioni al momento del lavaggio, in modo da non rovinarlo; in linea generale, […]

Come lavare l’abbigliamento da mare

Come lavare l’abbigliamento da mare

Il ritorno dalla vacanze estive può essere traumatico, specie se ci ritrova con una montagna di panni da lavare, senza avere la più pallida idea di dove mettere le mani. […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento