Come lucidare l’oro

di Marco 1

L’oro è presente nelle case di ognuno di noi, ed ogni volta che lo dobbiamo pulire cominciano a tremarci le mani perché c’è sempre il rischio di rovinarlo. Pur non reagendo con l’ossigeno e l’acqua, l’oro può diventare opaco, soprattutto se si è costantemente esposto al sudore, profumi, o spray per capelli.

La sporcizia può accumularsi nelle fessure e ridurre di molto la bellezza del gioiello. Inoltre può offuscare l’intera superficie dei gioielli in oro e può lasciare macchie nere sulla pelle di chi lo indossa. Per questo è importante imparare a lucidare l’oro, ed i seguenti passi possono aiutarvi, facendovi usare uno strumento a basso costo che sicuramente avete in casa: il dentifricio.

Fase 1: Mettere a bagno i pezzi d’oro in acqua calda. Inserite l’oggetto in una piccola ciotola o bacinella con acqua tiepida quanto basta per sommergerlo completamente. Aggiungere poche gocce di sapone per piatti. Lasciar riposare la miscela di sapone per alcuni minuti. Usare un tampone di cotone e strofinare delicatamente la superficie del pezzo. Scolare l’acqua e sapone accuratamente riempire il bacino con acqua calda. Sciacquare l’oro e utilizzare un bastoncino di cotone pulito per lavare via eventuali residui di sapone. Ripetere il processo finché tutto il sapone non è stato lavato via. E’ importante ricordare che il bagno non è consigliabile per i monili che contengono pietre preziose incastonate in quanto può provocare un allentamento e farle cadere. In questo caso meglio un panno di cotone immerso nel sapone per spazzare via il grasso e la sporcizia dalla superficie dei gioielli. Sciacquare il panno e utilizzarlo di nuovo per togliere il sapone.

Fase 2: Per gli oggetti con intricati dettagli, si può usare un normale spazzolino da denti con setole morbide per bambini, il quale essendo piccolo, può raggiungere anche le parti più difficili. Eliminate tutto lo sporco ed il grasso fin dentro le fessure, le incisioni, gli intarsi, ecc. Ricorda di essere molto delicato per non graffiare l’oro. Grattare la superficie in oro in una sola direzione per evitare di creare striature.

Fase 3: Utilizzare una piccola quantità di dentifricio normale sulle macchie ostinate. Prendi lo spazzolino e immergilo in acqua. Mettere una quantità di dentifricio sullo spazzolino e strofinare delicatamente il gioiello. È inoltre possibile utilizzare le dita per diffondere un sottile strato di dentifricio su tutta la superficie dell’oggetto. Sciacquare abbondantemente lo spazzolino. Lasciate che il dentifricio rimanga sul pezzo d’oro per circa dieci minuti prima di usare lo spazzolino per eliminarlo. Prendi un panno morbido e inumidiscine una parte con l’acqua. Utilizzare questo panno per asportare l’acqua residua ed il dentifricio. Non usare asciugamani di carta o simili poiché queste fibre possono causare abrasioni sulla superficie e danneggiare il gioiello. Appoggiate l’oggetto su un panno asciutto e lasciatelo lì per un paio d’ore, o anche tutta la notte, fino a quando non è completamente asciutto.

Fase4: Dai l’ultima passata con un panno morbido. Alcuni negozi di gioielli o i ferramenta ne vendono uno apposito. Il movimento dev’essere attuato sempre in una sola direzione per evitare di lasciare strisce o raschi sulla superficie del gioiello.

Commenti (1)

  1. vorrei sapere come lucidare il mio letto ottone bagnato in oro, tenendo conto che presenta dei piccoli graffi e delle piccole macchie scure.
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>