Come moltiplicare il peperoncino per semina

di Valentina Cervelli Commenta

Come moltiplicare il peperoncino per semina? Quando si manda avanti un orto si può avere il bisogno di iniziare delle piantagioni in modo alternativo alla piantumazione della piantina comprata in negozio: vediamo quindi come regolarci in tal senso.

Quando si esegue la moltiplicazione per semina

La semina del peperoncino si porta avanti di solito tra febbraio ed aprile a seconda della propria zona geografica ed in particolare della temperatura: più la stessa è alta prima la semina potrà iniziare. Alla fine, che si scelga di coltivare in vaso o in piena terra è necessario prima di tutto far germinare i semi all’interno di un semenzaio. Per fare ciò è basilare prendere un vassoio nel quale spargere uno strato di terriccio interrando i semi di peperoncino in modo uniforme. E’ importante lasciare almeno 5-10 cm tra le diverse file per dar modo alle piante di svilupparsi in maniera adeguata appena germinate

Cura del semenzaio

Il semenzaio con i semi di peperoncino deve essere posto all’ombra ed ad una temperatura di circa 15-20°. Il substrato deve essere mantenuto costantemente umido: è ideale l’uso di spruzzatore per inumidire il terreno fino all’avvenuta germinazione delle piante. Ricoprendo il tutto con un foglio di pellicola trasparente si otterrà lo stesso effetto che si otterrebbe con una mini-serra. Sarà importante rimuoverla e poi apporla nuovamente tutti i giorno per eliminare la condensa formata. Ovviamente non si tratta di un processo velocissimo: per ottenere una buona germinazione serviranno dalle 3 alle 4 settimane. E una volta che le piantine avranno almeno 6 foglie potranno essere piantumate definitivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>