Come perdere il grasso dalle gambe

di Marco Commenta

L’aumento di peso è sempre associato ad accumulo di grassi sulle diverse aree del corpo. Alcune persone presentano più grasso sui loro arti superiori, mentre altri lo hanno di più sul ventre. Ma per la maggior parte delle persone, soprattutto donne, i grassi sono accumulati in grandi quantità sull’area delle cosce. Ciò porterebbe ad un corpo con una forma simile a quella di una pera, in cui la metà superiore appare più snella rispetto alla metà inferiore a causa di cosce larghe e ingombranti.

La combinazione di dieta ed esercizio fisico è un modo efficace per risolvere il problema del peso. L’esercizio fisico per almeno 30 minuti al giorno e seguire una dieta ricca di proteine magre, cereali integrali, frutta e verdura e pochi zuccheri raffinati e farina vi aiuteranno a raggiungere i vostri obiettivi di perdita di peso. Purtroppo non esiste un modo di indirizzare la perdita di peso solo in una certa area, ma per perdere peso dalle cosce bisognerà dimagrire un po’ ovunque, e quindi utilizzare la forza e la tonificazione per migliorare la dimensione, la forma e l’aspetto delle tue gambe. Dopo il salto vedremo come fare per concentrarci su quella zona.

Fase 1: Occhio a quello che mangi. Aggiungi più proteine e fibre alla dieta. La fibra mantiene il corpo magro e sano, mentre la proteina contribuisce a migliorare l’effetto dell’allenamento.

Fase 2: Fare il salto della corda 3-4 volte alla settimana. Questo è un esercizio ottimo per riscaldare le gambe.

Fase 3: Fai un po’ di cyclette, nuoto, jogging o passeggiata a ritmo sostenuto. Questi sono ottimi esercizi aerobici che modellano le cosce e tutto il corpo. Per incidere ancor di più sulle gambe, prova a stare in piedi invece di sederti su una cyclette e pedalare il più velocemente possibile. Fare esercizi 3-4 volte a settimana. Inizia a fare jogging a ritmo tranquillo per circa 30 secondi e poi accelera finché non si ha abbastanza energia per continuare a correre. Alternare i cicli camminata/corsa per 25-30 minuti, tre volte a settimana.

Fase 4: Eseguire alcuni affondi con i manubri (pesetti). Inizia in piedi, piedi oltre la larghezza delle spalle, con i manubri in entrambe le mani. Rilassa le braccia e le spalle per permettere ai manubri di pendere ai lati del tuo corpo. Fai un passo in avanti con la gamba destra, per quanto è possibile, mentre si mantiene la gamba sinistra in posizione. Piega le ginocchia per abbassare il corpo. Poi fai un passo indietro e porta il piede destro nella posizione iniziale. Ora ripeti tutto con la gamba sinistra. Ripetere gli affondi 10-15 volte.

Fase 5: Sollevare le gambe. Sdraiati sulla schiena su una stuoia, inspira mentre alzi le gambe ed espira mentre le lasci scendere senza farle toccare sul pavimento. Mantenere le gambe elevate a circa 1-2 cm da terra e tenere le gambe ferme a quel livello. Risollevare le gambe. Ripeti questa procedura per 10 volte e rilassati.

Si possono aggiungere esercizi con attrezzi più specializzati come il leg curl (sollevare le gambe con un peso attaccato stando sdraiati a pancia in giù) o lo squat (piegare le ginocchia e rialzarsi con un bilanciere sulle spalle).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>