Come scegliere tra carta da parati e affresco

di Valentina Cervelli Commenta

Come scegliere tra carta da parati ed affresco? Sebbene la maggior parte delle persone, per motivi economici e di tempi punti su una semplice tinteggiatura delle proprie pareti vi è anche chi sceglie di dare un tocco speciale alla propria abitazione: come regolarsi quindi in tal senso?

Valutare la questione economica

Partendo dal fatto che in entrambi i casi per apporre il prodotto finale si ha bisogno di tappezzieri a meno che non si paghi una squadra specializzata per lavorare in loco, uno dei punti principali da tenere in considerazione nel momento in cui si esegue una scelta è quello del costo: quale è la scelta più conveniente in base alle proprie esigenze? Molto dipende anche dalla superficie  che si vuole decorare e dallo stile che si è scelto: è impossibile non considerare i costi in base alla grandezza del disegno. L’affresco viene infatti spedito quasi sempre dal laboratorio che lo ha eseguito al cliente: è necessario tenere da conto anche di questo particolare.

Impatto visivo e soggetto

Una volta deciso cosa tra la carta da parati e l’affresco possa essere ritenuto più conveniente è necessario stabilire quale sarà il soggetto preso in considerazione per entrambe le soluzioni: in entrambi i casi si parla di innumerevoli possibilità. Attenzione, soprattutto nel caso dell’affresco deve essere ben valutato tutto, ivi comprese le personalizzazioni: non possiamo comparare la nostra abitazione all’interno dei bagni dell’antica Roma. Ergo è necessario eseguire una scelta che dia tono alla stanza ed eleganza, puntando ad accrescere la sua luminosità ed il suo pregio. In tutti e due i casi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>