Come utilizzare la pasta avanzata

di Gioia Bò Commenta

Capita in tutte le famiglie: è il momento di mettersi a tavola e qualcuno telefona per avvertire che non sarà della compagnia per il pranzo o la cena. Intanto però la pasta è pronta ed è un vero peccato gettare nella spazzatura la porzione avanzata. E allora come fare per non sprecare il superfluo?

Ci sono diversi modi per riutilizzare la pasta avanzata, a seconda dei gusti o del tempo che si ha a disposizione in fase di preparazione. Vero è che a detta di qualcuno la pasta fredda non è poi così male, ma è anche vero che si può stuzzicare il gusto proponendo delle varianti molto più appetitose.

E allora andiamo a scoprire un paio di modi semplici e veloci per preparare un piatto originale con gli avanzi del giorno prima.

Se la pasta avanzata è già condita, si può optare per un utilizzo che prevede l’aggiunta di sottilette per rendere il piatto sfizioso ed originale. Come si fa? Si pone del burro sul fondo di una padella antiaderente, aggiungendo poi la pasta avanzata e due fette di sottilette a guarnire il tutto.

Si lascia scaldare per qualche minuto (il tempo necessario per la fusione delle sottilette) e poi si amalgama il contenuto della padella. A questo punto occorrerà aspettare ancora un paio di minuti, affinché la pasta si scaldi completamente, aggiungere parmigiano o pepe per condire a proprio piacimento e servire in tavola.

Se invece la pasta avanzata non è ancora stata condita, si può procedere con la preparazione di una “frittata”. Frittata di pasta? Ebbene si! Basta sbattere un paio di uova (o anche più, a seconda del quantitativo di pasta a disposizione) in una terrina, aggiungere del parmigiano e, a scelta, del prezzemolo tritato. A questo punto si può aggiungere la pasta ed amalgamare il composto (tutto a freddo, naturalmente).

Nel frattempo si lascia soffriggere dell’olio in una padella e poi si aggiunge la metà del composto ottenuto, ricoprendola con delle fette di formaggio e con l’altra metà del composto. Si lascia cuocere il tutto come se fosse una semplice frittata et voilà… la pasta è pronta da servire in tavola. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>