Come preparare la pasta per tronchi

di Valentina Cervelli Commenta

Fare giardinaggio in maniera completa può chiamare in causa anche la preparazione di particolari unguenti e sostanze in grado di curare le proprie piante. Vediamo insieme cosa è e come preparare la pasta per tronchi. E’ meno complicato di ciò che si potrebbe pensare.

La pasta per tronchi è un trattamento specifico per curare le ferite e una protezione contro i parassiti da utilizzare in particolare quando si esegue la piantumazione di un albero. Essa serve per curare la corteccia dello stesso dell’albero e di tutti i problemi ad essa legata. Non si tratta di semplice mastice, ma di un vero e proprio rimedio naturale da utilizzare per il benessere delle piante ed in particolare degli alberi da frutto. Essa viene spennellata in modo che la corteccia, i rami e le gemme ne vengano ricoperti con uno strato sottile.

Pasta per tronchi: ingredienti

La pasta per tronchi deve avere una consistenza adesiva per funzionare in modo adeguato sulle piante: non va dimenticato che deve riuscire a rimanere sullo stesso come protezione. Vi sono dei periodi specifici nei quali va applicata: o all’inizio della dormienza autunnale o prima dell’ingrossamento delle gemme in primavera dopo le gelate. Le ricette sono differenti a seconda del microclima di residenza dell’albero e della tipologia dello stesso. Ecco quella generalmente usata in Italia:

1/3 di letame bovino fresco
1/3 di argilla
1/3 di sabbia fine
15 litri di preparato 500 dinamizzato
decotto di equiseto qb

Il preparato dinamizzato è letame di vacca che abbia partorito almeno una volta che viene sotterrato e lasciato fermentare per un intero inverno e poi miscelato con acqua.

Photo Credits | wellphoto / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>