Come trattare il prurito delle bolle della varicella

di Cinzia Iannaccio Commenta

Le bolle della varicella sono estremamente pruriginose. E’ difficile per un bambino trattenersi dal farlo, ma è necessario, altrimenti potrebbero romperle, diffondere l’infezione e lasciare delle cicatrici sulla pelle. Che fare? Come aiutarli ad evitare di grattarsi?

come trattare varicella prurito

L’eruzione cutanea che si sviluppa con la varicella può essere molto fastidiosa, specie se si sviluppa in aree sensibili. Per contribuire ad alleviare il prurito e lenire le macchie, è possibile utilizzare un antistaminico come la clorfenamina (per i bambini di almeno un anno di età) o creme e lozioni a base di calamina (un preparato galenico lenitivo ed antipruriginoso). Applicazioni di acqua fresca contribuiscono anche allo scopo. Nel bagno paricolarmente efficace e rinfrescante è la farina d’avena, in polvere o olio, acquistabile in farmacia o in erboristeria, ed oggi anche nei supermercati. Dopo il bagno la pelle va asciugata tamponando e non strofinando. L’applicazione di crema alla calamina può essere fatta dopo il bagno.

 

 

Leggi anche:

Come idratare la pelle secca

Come curare l’eritema solare

 

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>