leonardo.it

Come riciclare le saponette usate

 
Gioia Bò
19 ottobre 2010
Commenta

Nonostante la larga diffusione nell’utilizzo del sapone liquido per mani, c’è ancora una vasta fetta di popolazione che preferisce la cara vecchia saponetta. Purtroppo però questa non può essere ricaricata come si fa con un diffusore e – una volta consumata – è destinata a finire nel secchio della spazzatura.

A meno che non la si voglia riutilizzare in un modo o nell’altro, evitando così di inquinare l’ambiente e creando delle simpatiche alternative di riciclaggio.

E allora andiamo a vedere qualche metodo efficace per riciclare le saponette usate, divertendoci con il fai da te e risparmiando denaro.

Uno dei sistemi per riciclare le saponette usate è quello di trasformarle in un deodorante per cassetti ed armadi. Come fare? Occorre prima di tutto lasciarle asciugare e poi chiuderle in una retina o in sacchetto. Et voilà… meglio di un qualunque altro deodorante acquistato al supermercato, di lunga durata e profumatissimo.

Un’altra idea? Proviamo a trasformare le saponette usate in un simpatico elemento di arredo. Come? Basta ridurre la saponetta in piccole scaglie (magari servendosi di una vecchia grattugia per il formaggio) ed aggiungere un po’ d’acqua e di latte. Il composto così ottenuto si lascerà scaldare a bagnomaria, fino a che non diventa omogeneo.

A questo punto si lascia raffreddare e si versa nelle formine (vanno bene anche quelle per fare i dolci), aggiungendo a piacere qualche goccia di olio essenziale (il gusto è assolutamente soggettivo). Ora si può mettere il tutto in frigorifero o lasciare che si asciughi ai raggi del sole, in modo che solidificando assuma la forma dello stampo. Ed ecco pronte le nostre nuove saponette, da riutilizzare o da mettere in bella mostra sui ripiani del bagno o del salotto.

Ancora un’idea semplice da realizzare e divertente: utilizzare le vecchie saponette come base per il découpage, decorandole con piccole figure ritagliate da giornali e riviste.

Avete qualche altra idea simpatica da esporre? Usate pure i commenti e saremo ben lieti di condividerla.

Articoli Correlati
Come riciclare la carta e i nastri di Natale

Come riciclare la carta e i nastri di Natale

Per Natale tutti abbiamo ricevuto molti regali e così adesso ci troviamo con una grande quantità di carta da regalo e di nastri colorati; chi ha usato questi materiali per […]

Come riciclare la scatola del panettone

Come riciclare la scatola del panettone

Le feste purtroppo o per fortuna sono arrivate alla conclusione e tra un paio di giorni riprenderemo le quotidiane attività, in attesa del prossimo stacco lungo per le vacanze pasquali. […]

Come riciclare il collant smagliato

Come riciclare il collant smagliato

Un secondo prima di partecipare ad un evento importante, ad un appuntamento di lavoro, il giorno di Natale e, peggio, al primo incontro galante con lui: sembra che sia tutto […]

Come riciclare i gusci d’uovo

Come riciclare i gusci d’uovo

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. Sembrerebbe una frase fatta, ma sono davvero pochi gli “oggetti” di uso comune che non possono trasformati in qualcosa d’altro. L’arte […]

Come riciclare i cd

Come riciclare i cd

Guardatevi intorno e rispondete sinceramente: quanti cd o dvd inservibili avete in casa o in macchina? Mentre fate la conta dei pezzi, vi ricordiamo che i cd sono oggetti particolarmente […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento