Come fare la pasta di mais

di Gianni Puglisi 2

Se vi piacciono i lavoretti manuali non potete non conoscere la pasta di mais che, insieme alla pasta di sale, è una delle tecniche più diffuse per realizzare dei manufatti delle più disparate forme. La pasta di mais è facile da realizzare a casa, non necessita di cottura in forno, in quanto si asciuga all’aria e il materiale è molto facile da modellare il che non può essere che un pregio soprattutto per coloro che si avvicinano da neofiti all’uso di questo materiale.

Una volta asciutta la pasta di mais risulta essere molto dura quindi difficilmente si rompe e, a differenza della pasta di sale, non si rovina a causa dell’umidità; ovviamente anche la pasta di mais può essere colorata, e ciò si può fare in due modi, o colorando l’impasto quando è ancora morbido, oppure quando l’oggetto è già asciutto.

Come serve per fare la pasta di mais

Materiali e attrezzi necessari: 500 g. di colla vinilica, 250 g. di maizena, un cucchiaio di succo di limone, un cucchiaio di olio di vasellina, pellicola trasparente, mattarello, stuzzicadenti, rotella per tagliare la pasta, tempere o colori acrilici.

Come fare la pasta di mais                                                    

In una pentola antiaderente mettete la colla vinilica, la maizena, l’olio di vasellina e il succo di limone, mescolate con un cucchiaio di legno facendo cuocere a fuoco medio-basso; continuate a mescolare fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti e ad ottenere un impasto compatto e omogeneo, né troppo appiccicoso né poco elastico. Per darvi un’idea, possiamo dire che l’impasto sarà pronto quando, oltre a staccarsi da solo dalla pentola, non si sfilerà ma si staccherà di netto se provate a prenderne un pezzetto.

Togliete la pentola dal fuoco e fate raffreddare bene, dopodiché avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente, mettetelo dentro a un sacchetto di plastica e riponetelo nel frigorifero; in questo modo l’impasto potrà mantenersi anche per due settimane.

Se decidete di colorare l’impasto prima di realizzare l’oggetto, prendete una porzione di pasta e amalgamatela con le tempere o con i colori acrilici, ricordando che quando l’impasto è morbido i colori risultano più tenui, ma si scuriscono una volta asciutti. Dopo che avrete colorato l’impasto, avvolgetelo nella pellicola, mettetelo nel sacchetto di plastica e poi a riposare in frigorifero.

Per modellare la pasta di mais, basta lavorarla con le mani oppure con il mattarello se dovete stenderla, con le rotelle per tagliarla e con altri strumenti a seconda delle vostre necessità; se vi serve uno scheletro sul quale costruire gli oggetti, utilizzate gli stuzzicadenti.

Se è necessario assemblare diverse parti usate qualche goccia di colla e unite le parti da attaccare con una leggera pressione, mentre se le parti da unire sono grandi usate la colla a caldo. Una volta finito l’oggetto che volevate realizzare, lasciatelo asciugare all’aria.

Se avete deciso di colorare l’oggetto dopo averlo fatto, basterà utilizzare un pennello di grandezza adeguata e colorare con le tempere o con gli acrilici il manufatto e l’asciarlo asciugare perfettamente all’aria.

 


Commenti (2)

    1. Grazie a te! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>