Come lavare i denti del cane

di Marco 1

Avete un cane? Se è così, sapete quanto a volte, specialmente quelli che hanno molti anni, emanano un brutto odore dalla bocca. Certo perché proprio come gli esseri umani, se non si lavano i denti, anche ai cani l’alito finisce con il puzzare. Ovviamente non è soltanto un problema di odori, ma anche di igiene, visto che anche i cani possono avere delle carie. I problemi ai denti nei cani compaiono nel momento in cui mangiano cibi scadenti o zuccherati, ma in ogni caso è sempre possibile qualche malattia parodontale, che se non curata potrebbe portare ad infezioni batteriche, le quali possono colpire qualsiasi di un gran numero di organi interni.

Se siete dei bravi padroncini però, è possibile contribuire a mantenere i denti puliti dei vostri cani nutrendoli bene, con cibi croccanti e appositamente prodotti per i cani, ma anche lavandogli i denti, due o tre volte alla settimana. Il vostro veterinario vi saprà indicare sicuramente il modo migliore ed anche la cadenza con cui farlo. Dopo il salto qualche piccolo consiglio per l’igiene orale del vostro cane.

Sappiamo che non è semplice. Specialmente le prime volte i cani sono refrattari allo spazzolino, e per questo il primo consiglio è quello di abituarli sin da quando sono cuccioli. Da piccolo il cagnolino è abituato a mettere cose strane in bocca, a partire dalle dita del padrone (avvolte in una garza sterile, se preferite), e per questo potete strofinare delicatamente tra le gengive e i denti. Dopodiché strofinare dente per dente. Ci vorrà solo un minuto, due al massimo, per completare la missione. Ma in un primo momento l’obiettivo è semplicemente quello di abituarlo all’idea, non compiere reali cure odontoiatriche.

Ricordate: i cani non possono sputare come noi umani, ma quasi sicuramente ingoieranno il dentifricio, e il dentifricio umano rischia di farli ammalare. Avrete bisogno di usare un dentifricio appositamente formulato per i cani.

Una volta che il vostro animale domestico è a proprio agio con l’idea dell’igiene dentale, è possibile cominciare ad effettuare una pulizia più approfondita con uno spazzolino, il quale sarà sicuramente più indicato del vostro dito.


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>