leonardo.it

Come fare l’aceto

 
Daniela
1 giugno 2011
Commenta

Qualche tempo fa fare l’aceto in casa era un’usanza piuttosto diffusa, ora invece, basta andare al supermercato per trovarlo già pronto; eppure, tutti coloro che amano preparare in casa cibi e condimenti, sappiano che fare l’aceto non è difficile: basta avere in casa del viso genuino, senza additivi e conservanti e dell’aceto non industriale.

L’aceto è un condimento aromatico molto usato in cucina per dare sapore ad insalate e secondi piatti, ottenuto dalla fermentazione del vino, provocata da due microorganismi del vino chiamati “la madre dell’aceto” (Microderma aceti). Il particolare sapore aspro dell’aceto è dovuto alla presenza di acido acetico, mentre l’aroma è dato dal tipo di vino usato o dall’aggiunta di erbe aromatiche che conferiscono al prodotto un sapore e un odore particolare.

Preparare l’aceto in casa è un po’ come fare lo yogurt, in quanto si basa sulla coltivazione di batteri; mentre per lo yogurt questi batteri possono essere comprati, per fare l’aceto è necessario crearli, ovvero far formare la “madre” che darà origine all’aceto. A differenza di quello che si può pensare leggendo questa descrizione, fare l’aceto in casa è veramente molto semplice: vediamo insieme il procedimento.

Come fare l’aceto

Ingredienti: vino, aceto di vino, mollica di pane (facoltativa)

Preparazione

All’interno di un recipiente di terracotta non smaltata, oppure di una damigiana di quelle che si usano per contenere vino, versate un litro di vino e un quarto di litro di aceto di vino, chiudete il recipiente ermeticamente per due settimane, avendo cura di aprirlo ogni giorno per trenta minuti. Dopo le due settimane di riposo, si formerà la “madre dell’aceto”, una sostanza dalla consistenza vischiosa: a questo punto l’aceto sarà pronto per essere usato.

Per rendere più semplice e facile la fermentazione, aggiungete al vino qualche truciolo di legno di faggio o di abete oppure della mollica di pane, avendo cura di filtrare l’aceto una volta che sarà pronto.

 

Categorie: Cucina
Tags: ,
Articoli Correlati
Come fare le melanzane sott’aceto

Come fare le melanzane sott’aceto

Le melanzane sott’aceto sono un contorno davvero molto piacevole, fresco e al tempo stesso perfetto per accompagnare sia gli antipasti sia un secondo a base di carne. La preparazione di questo prodotto […]

Come riciclare il vino avanzato

Come riciclare il vino avanzato

A volte capita che stappiamo una bottiglia di vino ma non la finiamo del tutto e la lasciamo all’interno del contenitore per alcuni giorni, finché non ci ricordiamo della presenza […]

Come fare la pasta madre

Come fare la pasta madre

Il pane è un cibo fondamentale nella nostra alimentazione, oltre ad essere indiscutibilmente buono e adatto ad accompagnare praticamente ogni piatto; se vi piacerebbe cimentarvi nella preparazione del pane in […]

Come fare il sidro di mele

Come fare il sidro di mele

Fare il sidro in casa non è un’operazione molto complicata e si fa, tra l’altro, una bellissima figura con gli amici. Il difetto di questa ricetta è solo quello di […]

Come fare il vino

Come fare il vino

Fare il vino in casa non è così difficile come potrebbe sembrare, a patto che si posseggano gli strumenti adatti a completare ogni fase della preparazione. Vero è che non […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento