Come fare gli orecchini

di Mariposa Commenta

Gli orecchini sono un accessorio davvero divertente da indossare e, tra l’altro, completano quasi sempre il look. Avete mai notato che il vero tocco non è dato dal vestito, ma dalle scarpe e dai bijoux? Ecco perché diventa divertente e anche utile avere nel proprio cassetto gioielli molto diversi tra loro da abbinare.

Non pensiate che sia un hobby particolarmente complicato, ci vuole solo un po’ di pazienza e di fantasia. Quali sono i materiali per realizzare un paio di pendenti semplici?

  • 2 monachelle ad amo: le potete acquistare nei negozi di bigiotteria, nelle mercerie o su internet. Si chiamano proprio così e sono i gancini da infilare nelle orecchie e cui appendere i pendenti. I costi sono davvero ridicoli: in linea di massima circa 20 centesimi al paio.
  • 2 chiodi a testa piatta: è il filo che dovrà passare nelle vostre perline e ha la testina piatta, perché serve a fissare la perlina. Il colore del chiodo deve essere uguale a quello della monachella.
  • Pinza a becchi piatti: se non l’avete e non volete acquistarla, potreste usare una pinza da elettricista
  • Tronchese o tronchetto, per tagliare il filo di ferro.
  • Perline a vostra scelta: potreste avere orecchini pendenti tutti uguali, la differenza la fanno proprio le perline. Il consiglio è quello di mescolare un pochino le forme e i decori per rendere i vostri accessori davvero unici. I cristalli Swarovski sono i più costosi, ma sono anche i più belli, ci sono poi le versioni low cost in plastica. Di grande effetto anche le Murrine, le perle o le pietre dure, dai quarzi all’ambra. Se lo desiderate, potreste alternare con dei pallini in argento o in oro, le vostre creazioni, per renderle più preziose. Se invece non desiderate spendere molto, usate le perle da uncinetto.

Ora che abbiamo il materiale, la prima cosa è stabilire la lunghezza del vostro orecchino. Come fare? È facile, dipende dal numero di perline che desiderate infilare. Questa sarà la vostra unità di misura e vi servirà per creare due accessori uguali.

Sotto trovate la guida per realizzare i vostri orecchini. Prima di proseguire, però, qui potete leggere un’idea in più, perché non ci vuole molto per fare un paio di orecchini davvero divertenti. Una volta acquistate le monachelle ad amo, potrete davvero infilare qualsiasi cosa. Per esempio? I tappi della birra, delle forme geometriche realizzate in cartone, in lana cotta o plastica, dei piccoli oggetti in legno, magari pensati come decoro dell’albero di Natale, o le spille. L’oggetto che avete scelto non ha il buchino per infilare la monachella? No problem.

Dovete prendere un chiodo con la testa piatta o un ago di quelli grandi, da lana. Posizionate la punta dove volete realizzare il buco e poi con un martello picchiettate. Ovviamente questa tecnica vale per il legno, la plastica e la lamina. Con la lana vi basterà usare un punteruolo, così come sul cartone.

Photo Credits| ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>