leonardo.it

Come lucidare l’argento

 
Gioia Bò
1 marzo 2010
Commenta

Date un’occhiata alla vetrina del salotto e rispondete in tutta sincerità: siete soddisfatti della lucentezza della vostra argenteria? Probabilmente molti di voi risponderanno in modo negativo alla domanda, nascondendosi dietro la scusa della difficoltà nel pulire gli oggetti preziosi, dopo averle provate davvero tutte.

In realtà esistono dei prodotti appositi per mantenere lucido l’argento, ma spesso il risultato non è soddisfacente o magari il prodotto in questione è talmente costoso da farci passare la voglia di lucidare.

E allora come fare per ottenere un buon risultato, spendendo solo pochi euro o servendoci di ciò che abbiamo in casa? Ci sono diversi metodi per tenere pulita l’argenteria e, seguendo le istruzioni dopo il salto, diventerete dei veri esperti nell’arte della lucidatura.

Il sistema di gran lunga più utilizzato è quello che prevede l’uso del dentifricio. Possibile? Ebbene si, a patto che l’oggetto da lucidare sia tenuto per almeno 5 minuti in una soluzione di acqua calda e sapone neutro. Dopo l’ammollo, si procederà all’asciugatura e poi si tratterà l’oggetto con uno spazzolino da denti a setole morbide e con una punta di dentifricio da strofinare con movimento circolare.

A questo punto si risciacqua il tutto con acqua tiepida e si asciuga con un panno morbido di cotone. Provate e vedrete che l’argento riprenderà la sua lucentezza, tanto da sembrare appena acquistato.

Un altro metodo efficace per la pulizia dell’argenteria è quello che prevede l’utilizzo di una vaschetta di alluminio (quelle per congelare gli alimenti in frigo per intenderci), riempita di acqua tiepida con l’aggiunta di un paio di cucchiaini di sale fino. Si lascia l’oggetto in ammollo per qualche ora e poi si lucida con un panno morbido, fino a che non raggiunge la brillantezza desiderata.

Questi sono i due sistemi più utilizzati per la pulizia dell’argento, ma se avete consigli da darci in proposito, saremo ben lieti di proporre un nuovo articolo sull’argomento.

Articoli Correlati
Come lucidare l’oro

Come lucidare l’oro

L’oro è presente nelle case di ognuno di noi, ed ogni volta che lo dobbiamo pulire cominciano a tremarci le mani perché c’è sempre il rischio di rovinarlo. Pur non […]

Come lucidare l’ottone

Come lucidare l’ottone

In articoli precedenti ci siamo occupati di come lucidare il rame, l’argento, l’oro… E l’ottone? Si tratta di un metallo piuttosto comune nelle nostre abitazioni (basti pensare alla maniglie) che […]

Come lucidare un mobile

Come lucidare un mobile

Il tavolo antico del salotto è diventato troppo opaco? La vecchia credenza della nonna non ha più il suo colore originale? E allora cari amici di Comefaretutto è il momento […]

Come lucidare gli oggetti in oro

Come lucidare gli oggetti in oro

La fede nuziale sta perdendo la propria bellezza? La parure d’oro che vi ha regalato la suocera si è scurita col passare degli anni? Ebbene si, può capitare che anche […]

Come lucidare il rame

Come lucidare il rame

La vecchia conca di rame della nonna ha perso il suo aspetto lucido e brillante ed è finita in un angolo nascosto della casa, perché non si sa come pulirla […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento