Come preparare una parete alla pittura

di Francesca Spanò Commenta

C’è chi pensa che dipingere una parete sia un gioco da ragazzi e allora non si chiede neanche quale sia l’occorrente indispensabile per una perfetta riuscita del lavoro; qualcun altro, invece, crede di non riuscire nell’impresa e deroga ad altri l’ attività. Nessuno dei due tipi di atteggiamento è giusto, perchè seguendo qualche semplice regola, chiunque può rinnovare i muri di casa e scegliere i colori che più gradisce e che meglio si intonano con l’arredamento.

Ecco quali sono le fasi indispensabili per una buona risultato finale:

  • attenzione ai lavori di preparazione: i muri da trattare vanno puliti, altrimenti nella pittura si formeranno delle antiestetiche bolle di polvere. Ancora peggio, potrà capitare che la parete inizi a squamarsi, in quanto il colore non riesce ad aderire bene;
  • le superfici da proteggere vanno isolate con del nastro adesivo;
  • dipingete verso la pittura esterna: non iniziate a colorare partendo da una zona di pittura fresca, ma andate verso la sua direzione. Cominciate, quindi, da qualche centimetro di distanza, rispetto alla zona già fatta e dirigete rullo o pennello verso tale parte.Questo perchè lo strato che applicherete si unirà più facilmente alla parte già trattata;
  • non lesinate con la pittura, ma non siate nemmeno troppo generosi:prendete una buona quantità di colore, facendo attenzione che sia ben distribuito per ottenere una applicazione uniforme. Se esagerate nell’inzuppare il pennello, schizzerete gocce dappertutto senza riuscire nell’intento;
  • se utilizzate il rullo, dosate le forze per non stancarvi subito, visto che questo strumento sembra semplice da utilizzare, ma richiede un poco di pratica;
  • attenziona all’effetto carta assorbente delle pareti in cartongesso, in quanto queste ultime si comportano come spugne e assorbono ogni prodotto applicato sulla loro superficie;
  • attenzione alle macchie già presenti sul muro: anche se al momento vi sembreranno scomparse, potranno sempre riemergere. Vi conviene, quindi trattare queste zone con un prodotto d’imprimitura speciale, di solito in spray, da applicare con il pennello;
  • non acquistate, infine, prodotti di scarsa qualità e ricordatevi di pulire rulli e pennelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>