Come pulire la bigiotteria

di Gioia Bò 2

Non tutti hanno la possibilità di riempire i portagioie con oggetti d’oro e d’argento, soprattutto per una questione economica. In pochi però sanno rinunciare al gusto di indossare collane, bracciali ed orecchini, ricorrendo spesso ad oggetti di bigiotteria, meno preziosi di quelli in oro, certo, ma non per questo meno belli da vedere.

L’unico inconveniente è quello della pulizia, perché mentre un oggetto in oro si lucida in fretta, ritrovando immediatamente il proprio splendore, un oggetto di bigiotteria tende a scurirsi, finendo poi per essere gettato o messo da una parte.

Come fare per risolvere il problema? Come pulire la bigiotteria affinché si mantenga lucida? Di seguito trovate alcuni metodi efficaci per una corretta pulizia della bigiotteria, in modo che i vostri oggetti “preziosi” (se non altro a livello affettiva) si conservino come appena comprati.

Uno dei metodi più usati è quello che prevede l’uso dello smalto per le unghie. Appena acquistato un oggetto di bigiotteria lo si cosparge di smalto trasparente, in modo che l’uso non ne rovini la lucentezza. Funziona? Su alcuni oggetti sì, ma occorre fare attenzione a spalmare per bene lo smalto, onde evitare che si formino delle screpolature antiestetiche che rovinerebbero irrimediabilmente la nostra bigiotteria.

Meglio allora procedere con i metodi della nonna, come quello che prevede l’uso di un pezzetto di pomodoro da passare sulla superficie dell’oggetto, per poi sciacquare con acqua fredda ed asciugare. Al posto del pomodoro si può utilizzare un po’ di bicarbonato di sodio o del limone o ancora dell’aceto, sempre sciacquando abbondantemente ed asciugando per bene.

Se poi lo sporco è particolarmente resistente, si può passare sulla superficie dell’oggetto un panno morbido con del dentifricio. Si strofina poi accuratamente, si risciacqua e si asciuga.

L’ultimo metodo che ci sentiamo di consigliare è quello che prevede l’uso dell’aceto. Si possono lasciare gli oggetti di bigiotteria in ammollo per qualche ora oppure farli bollire nell’aceto per qualche minuto, sciacquando ed asciugando come sempre.

Commenti (2)

  1. Fantastico! ora è lucido

  2. Beata, a me non è migliorato per niente…non usate assolutamente l’aceto, mi ha peggiorato il tutto 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>