Come guarire dalla sinusite

di Gianni Puglisi 0

Come guarire dalla sinusite

I seni nasali, già molto delicati, possono infiammarsi facilmente a causa di agenti nocivi come l’inquinamento o disturbi quali le allergie, l’influenza e il raffreddore. Chi soffre di tale problema, presenta una fastidiosa congestione nasale, cefalea e muco giallastro. Se non si interviene combattendo i microorganismi che hanno provocato l’infezione, lo stato di salute non migliorerà. Bere molti liquidi, è una delle soluzioni migliori, soprattutto se molto caldi, in modo da sciogliere il muco. A livello di pietanze, invece, è particolarmente indicata la zuppa di pollo o verdure, con uno spicchio di aglio tritato.

La pianta più efficace contro i seni nasali infiammati, tuttavia, sembra essere proprio l’eucalipto, tanto che il suo olio essenziale ha forti proprietà antimicrobiche. Acquistando in erboristeria questa ed altre erbe, si può certamente trovare un sollievo immediato. In particolare, si può preparare un infuso caldo che contenga:

  • 2 l di acqua bollente
  • 5 gocce di olio essenziale di eucalipto
  • 2 gocce di olio essenziale di menta piperita

Prima di unire gli oli essenziali, fate bollire l’acqua e, quindi, mettete la testa sopra il pentolino e copritela con un asciugamani, in modo da inalare il vapore per una decina di minuti. L’operazione va ripetuta per due volte al giorno, cercando di prestare attenzione al calore del vapore che, in qualche caso, può pure scottare.Per alleviare il dolore facciale e la cefalea, invece, oltre che per favorire l’espulsione del muco, la soluzione è applicare delle compresse calde sui seni nasali.In questo modo, mentre con l’eucalipto si sconfigge l’infezione, con il calore si sciolgono i muscoli. Nello specifico, quindi, versate dell’acqua bollente in una ciotola e unitevi tre gocce di olio essenziale di eucalipto e, con un panno di cotone inumidito, bagnate la parte interessata dal disturbo. L’echinacea e l’aglio, infine, aiutano l’organismo a riprendersi dall’infezione, visto che la prima rafforza il sistema immunitario e il secondo ha importanti proprietà antimicrobiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>