Come lucidare il rame

di Gioia Bò 1

La vecchia conca di rame della nonna ha perso il suo aspetto lucido e brillante ed è finita in un angolo nascosto della casa, perché non si sa come pulirla e lucidarla? E allora è il momento di mettersi all’opera per regalare al gioiello d’antiquariato la sua originaria bellezza, affinché torni ad occupare il posto che le compete all’interno delle mura domestiche.

In realtà bisogna ammettere che sono in molti a preferire il rame “antichizzato”, ovvero reso scuro dai segni dell’età, ma francamente questa ci sembra una scusa bella e buona per non impegnarsi nell’arte della pulitura e della lucidatura.

Eh si, perché per avere un rame brillante, occorre utilizzare parecchio olio di gomito e non tutti sono disposti a sacrificare tempo ed energie per ottenere il risultato sperato. Ma esistono anche dei metodi veloci ed efficaci per riuscire nell’intento, con una spesa davvero minima o utilizzando prodotti di uso comune. E allora ecco qualche veloce consiglio, a partire da quello che prevede l’uso di aceto, farina e sale.

Pensate forse che sia una ricetta culinaria? No, è un ottimo metodo per lucidare il rame senza troppa fatica. Basta mescolare farina, sale ed aceto in parti uguali e poi strofinare la superficie dell’oggetto con un certo vigore, fin quando non avrete ottenuto il risultato desiderato. Poi basterà lavare il tutto con acqua saponata molto calda ed asciugare con un panno morbido.

Un altro metodo efficace è quello che richiede l’impiego di olio di oliva mescolato a bianco di Spagna. Si ottiene un composto denso, pronto da passare uniformemente sulla superficie da trattare, fino alla completa lucidatura. Anche in questo caso occorrerà sciacquare con acqua calda e sapone, per poi procedere con l’asciugatura.

L’ultimo sistema è piuttosto bizzarro, ma a sentire alcune donne è quanto di più veloce ci possa essere per ottenere un risultato ottimale. Il prodotto da utilizzare è il ketchup, ovvero la salsa solitamente usata in cucina per arricchire, ad esempio, un bel piatto di patatine fritte. Personalmente non ho mai provato, ma a quanto pare risulta essere piuttosto efficace nella lucidatura del rame.


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>