Come prendersi cura di un iguana

di Gianni Puglisi 1

Come prendersi cura di un iguana

Anche se sembra piuttosto robusto, un’iguana deve essere adeguatamente curato come un qualsiasi animale domestico ordinario. La sua salute dovrebbe essere sempre controllata e le sue condizioni di vita dovrebbero essere più che eccezionali. Quindi, se state pensando di portare a casa un iguana come animale domestico, tenete a mente che prendersene cura è un compito serio.

Le vostre responsabilità come proprietario di un iguana non sono diverse da quella di un cane, gatto o pesce. Per aiutarti, qui di seguito ci sono le cose che si dovrebbero fare per mantenere il vostro animale domestico sano e felice.

Fase 1: Tenere la gabbia dell’iguana pulita. Un iguana può facilmente ammalarsi e attirare parassiti dalla sua gabbia, quindi ricordati di mantenere il suo contenitore sempre pulito. Idealmente, una gabbia di iguana dovrebbe essere pulita tre a quattro volte la settimana. Spazzolare accuratamente le pareti e lavare gli accessori della gabbia. La copertura della base dovrebbe essere sostituita con la frequenza desiderata, perché è la parte che viene più facilmente sporcata. La copertura base migliore è un foglio di giornale, ma pellet di erba medica e erba artificiale sono anche buoni.

Fase 2: Fornire del buon cibo. L’iguana è un animale erbivoro. La sua dieta deve essere composta soprattutto da verdure a foglia verde come le cime di rapa, scarola, zucchine, gombo, patate dolci, asparagi, funghi e zucca gialla. Aggiungi della frutta alla dieta dell’animale, come lampone, mango, mela, papaya e fragola. Ricordate di non fornire mai cibi ad alto contenuto di proteine animali come cibo per gatti e per cani, né cibo vivo come i vermi.

Fase 3: Mettere l’acqua nella gabbia. L’habitat dell’iguana è piuttosto umido, quindi l’acqua dev’essere sempre presente sia come stagno che per bere. Se l’iguana non si immerge nell’acqua, va bene, significa che prende il fabbisogno d’umidità in modo naturale.

Fase 4: Temperatura della gabbia. La temperatura nella gabbia è necessaria per la digestione. In particolare, la zona della gabbia in cui l’iguana si riscalda dovrebbe essere di circa 32-35° C., le altre parti dovrebbro essere di circa 21-26° C. Per soddisfare il fabbisogno di calore utilizza lampadine, termosifoni o nastro di calore in vendita in tutti i negozi di animali. Assicurarsi di utilizzare un termometro per monitorare la temperatura nella gabbia.

Fase 5: Trova un veterinario qualificato ed esperto. Prendersi cura del iguana non è come farlo per un cane o un gatto, non tutti i veterinari sono qualificati. Idealmente, l’iguana dovrebbe essere visto da un veterinario almeno due volte l’anno per i controlli di routine e test di laboratorio. Se si nota un comportamento strano nel vostro iguana, portatelo immediatamente dal veterinario per la diagnosi e il trattamento. Mai diagnosticare e curare l’animale da soli, in quanto questo può essere seriamente pericoloso.

Inoltre, non dimenticare di accarezzare il tuo iguana. Mostra di amarlo e curarlo, e se possibile, fallo uscire dalla gabbia una volta ogni tanto per dargli l’opportunità di socializzare con l’ambiente.


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>