Come preparare la Pastiera napoletana

di Gioia Bò 0

Come preparare la Pastiera napoletana

Ancora una ricetta pasquale sulle pagine di Comefaretutto, nella speranza che vi torni utile per gli ultimi preparativi in vista della festa. Abbiamo già illustrato la preparazione della Colomba, piuttosto elaborata e adatta a chi ha parecchio tempo a disposizione.

Per una ricetta veloce, invece, vi consigliamo la Pastiera napoletana, tipica della città del Vesuvio, ma apprezzata anche in altre zone d’Italia.

E allora non perdiamo altro tempo ed andiamo a vedere come si prepara in pochi e semplici passi, in modo da ottenere un risultato sorprendente per parenti ed amici nel giorno della festa.

Prima di tutto procuratevi gli ingredienti necessari, vale a dire:

Pasta frolla
250 gr. di orzo
500 gr. di ricotta
350 gr. di zucchero
4 uova intere e 2 tuorli
180 gr. di cedro candito
mezzo litro di latte
2 cucchiai di acqua di Fiori di Arancio
cannella
vaniglia
limone
sale
zucchero a velo vanigliato

La prima operazione è la più lunga, poiché consiste nel mettere l’orzo a bagno, per poi farlo riposare per 12 ore. Da ora in poi, però, il lavoro scorrerà via liscio ed in poco tempo otterrete il vostro capolavoro culinario.

Ora l’orzo si mette in una pentola, si copre con dell’acqua fredda e si lascia cuocere per circa un’ora. A questo punto l’orzo sarà pronto per essere scolato e rimesso sul fuoco con mezzo litro di latte, una buccia di limone, un cucchiaio di zucchero, sale e cannella (la quantità dipende dal gusto personale, ma non esagerate).

Si lascia cuocere il tutto, portando ad ebollizione e verificando che il latte sia completamente assorbito. La fase successiva prevede l’aggiunta degli altri ingredienti, vale a dire la ricotta, il cedro, un po’ di buccia di limone grattuggiata, lo zucchero, la vaniglia e l’acqua dei fiori d’arancio. A parte si montano a neve i 4 albumi e si aggiungono al composto, così come 5 dei tuorli del composto. Si amalgama poi il tutto fino a che tutti gli ingredienti non facciano parte dell’impasto.

Ora è il momento di prepararsi alla cottura, mettendo la pasta frolla in una teglia da forno, in modo che anche i bordi siano coperti. Si aggiunge l’impasto ottenuto e si ricopre il tutto con delle striscioline di pasta frolla (un po’ come la crostata, per intenderci). L’ultima operazione consiste nel pennellare la pasta frolla con il turlo rimasto, prima di infornare per circa tre quarti d’ora. Alla fine della cottura, si lascia raffreddare e si ricopre la Pastiera con dello zucchero a velo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>