Come proteggere i più piccoli dai pericoli domestici

di Francesca Spanò 0

Come proteggere i più piccoli dai pericoli domestici

Quando si acquista una nuova casa o, semplicemente, quando si vuole rinnovare qualche ambiente, di solito, si pensa a quali materiali utilizzare o a come rendere lo spazio più bello, luminoso e confortevole. Quasi mai, invece, si  presta attenzione alla sicurezza domestica dei più piccoli che, invece, è assolutamente fondamentale. Le misure fondamentali per evitare spiacevoli incidenti non vanno rimandate mai in una abitazione, ma anzi vanno pensate prima di qualunque modifica; del resto una bella stanza che, però, è una trappola pericolosa per un bambino, alla fine, non avrà alcun valore se non estetico.

In cucina, ad esempio, è davvero utile inserire dei catenacci che impediscano l’apertura di cassetti o armadietti bassi, che magari contengono posate o ggetti contundenti e pesanti. In qualunque centro per bricolage o negozio di ferramente, è possibile acquistare con cifre irrisorie, tutto il materiale necessario a questa operazione. Peggio ancora se sono presenti solventi o prodotti chimici e per la pulizia della casa: l’ingestione accidentale potrebbe persino essere fatale per un bimbo e, quindi, è necessario prevenire l’irreparabile con qualunque mezzo. Anche la scelta di sistemarli in un altro stipetto può essere limitante, perchè una distrazione può capitare a chiunque e il rischio è sempre in agguato. Impedite, poi, che si avvicinino all’area del forno o del piano di cottura e, se siete soli con vostro figlio, mettetelo in un box. Meglio comunque acquistare un prodotto che vanti la possibilità di un buon isolamento termico, per evitare scottature. Ancora, evitate che i manici di pentole e padelle, sporgano verso l’esterno.

Attenzione alla temperatura dell’acqua della vasca o della doccia ed, eventualmente, abbassate la temperatura dello scaldabagno a 50°. Non lasciate mai dell’acqua in fondo ad una vasca, per evitare il pericolo di annegamento, che, purtroppo, può avvenire nel giro di pochi secondi. Coprite le prese elettrice e cercate di arredare immaginandovi voi stessi dei bambini piccoli. Occhio vigile, infine, alle porte che possono chiudersi bruscamente schiacciando le dita e alle scale e ai balconi, evidentemente pericolosissimi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>