Come risparmiare sull’acquisto di software

di Andrea 0

Come risparmiare sull’acquisto di software

Dovete acquistare un software ma ritenete che abbia un prezzo troppo alto per le funzionalità che offre? Allora permetteteci di darvi qualche piccolo consiglio che potrebbe tornarvi utile per risparmiare qualche euro. Prima di procedere con acquisti eccessivamente dolorosi, leggete queste piccole dritte su come risparmiare sull’acquisto di software e cercate di metterle in pratica. Se siete fortunati, troverete i programmi che fanno al caso vostro senza infierire troppo sul portafogli.

Acquistare bundle di programmi in sconto

Esistono siti Internet che permettono di acquistare dei bundle, ovverosia dei pacchetti contenenti un discreto numero di programmi (di solito 5-10) venduti a poche decine di euro. Non contengono tutti software “tripla A” ma spesso si trovano offerte molto interessanti con un software di medio-alto valore affiancato da altre applicazioni meno quotate ma comunque buone.

Fra i siti che propongono questo genere di bundle, vi segnaliamo Stack Social che offre costantemente dei pacchetti software per Mac e PCBundler che invece offre dei bundle destinati ai sistemi Windows. Entrambi supportano vari metodi di pagamento, fra cui carta di credito/ricaricabile e PayPal. Le promozioni, naturalmente, sono a tempo limitato.

Software commerciali in regalo

Come forma di promozione per i propri prodotti, molte software house sono disposte a regalare licenze singole di applicazioni commerciali. Per capire meglio quello di cui stiamo parlando, date uno sguardo a Giveaway of the day.

Si tratta di un sito Internet che regala un software commerciale al giorno a patto che si esegua l’attivazione dello stesso entro il giorno della promozione. Anche in questo caso, non bisogna aspettarsi “titoloni” del calibro di Microsoft Office o Photoshop ma molti buoni software sì.

Nella maggior parte dei casi, i programmi resi disponibili su Giveaway of the day non prevedono aggiornamenti (nel senso che passando alle versioni successive bisogna pagare la licenza) e non contengono il servizio di assistenza.

Alternative gratuite

Per risparmiare sull’acquisto di software in maniera estrema, potete andare alla ricerca di alternative gratuite ai programmi che intendete acquistare. Ormai, infatti, ci sono tantissimi software gratuiti che hanno ben poco da invidiare a quelli commerciali più famosi: LibreOffice ha poco da invidiare a Microsoft Office, GIMP è un’ottima alternativa a Photoshop, e così via.

Per conoscere le migliori alternative ai software che volete acquistare, collegatevi al sito Internet AlternativeTo e cercate il titolo dell’applicazione che volete “rimpiazzare”. Vi comparirà un elenco di possibili alternative sia free che a pagamento per tutti i principali sistemi operativi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>