Come scegliere l’antifurto per l’automobile

di Gioia Bò 0

Come scegliere l'antifurto per l'automobile

Ci sono persone che trattano la propria auto come se fosse un figlio, coccolandola e ricoprendola di attenzioni quasi al di fuori di ogni logica. Ed allora ecco la visita all’autolavaggio almeno una volta alla settimana, la pulizia degli interni quasi quotidiana, la lucidatura delle borchie una volta al mese…

Non osiamo immaginare dunque quale dolore potrebbe rappresentare per queste persone il furto della cara amica automobile, di per sé un grave danno anche per chi non ne ha una venerazione assoluta.

Come impedire che la macchina venga rubata? Il sistema migliore sarebbe quello di chiuderla in garage o lasciarla in parcheggi a pagamento, ma anche il caro antifurto può impedire che ci si trovi di fronte ad amare sorprese. E allora ecco come scegliere quello giusto, a seconda delle esigenze di ognuno e del denaro che si vuole investire per mettere in sicurezza la propria automobile.

Esistono tre tipi di antifurto, diversi tra loro per funzionamento e costo e non tutti ugualmente affidabili. Il primo che viene alla mente è l’antifurto elettronico, quello per intenderci che fa scattare una sirena nel caso si tenti di aprire l’auto con la forza. E’ affidabile? Si, ma solo se si ha a che fare con un ladro poco esperto, visto che la centralina collocata nel vano motore può essere facilmente disinnescata. I prezzi non sono proibitivi, ma bisogna mettere in conto il rischio e valutare se questo metodo di “difesa” sia consono alle nostre esigenze.

C’è poi l’antifurto satellitare, che permette di rilevare la posizione precisa della nostra autovettura in ogni momento. Si potrebbe pensare che questo tipo di sistema sia in assoluto il più sicuro, ma anche qui bisogna sperare che la nostra auto non venga presa di mira da “professionisti” del furto, visto che esistono degli apparecchi pensati apposta per annullare il segnale fino a 100 metri dal loro posizionamento, rendendo così inutile il lavoro del satellite. E’ chiaro poi che la possibilità di trovarsi di fronte a ladri così equipaggiati è piuttosto bassa, ma ve la sentireste di rischiare?

Insomma, alla fine non resta che affidarsi all’antifurto meccanico, quello che blocca volante e pedali, non sicuro al 100%, ma almeno in grado di rallentare il lavoro del ladro di turno o addirittura da farlo desistere dall’impresa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>