Come preparare un vodka-cocktail

di Marco 1

Come preparare un vodka-cocktail

La Vodka è uno degli alcolici più “eclettici”, in quanto è buono da bere liscio, ma soprattutto per preparare tantissimi tipi diversi di cocktail. Se questa sera avete ospiti a casa e volete mostrare tutta la vostra bravura da barman, leggete di seguito per scoprire almeno 6 modi diversi per servire un cocktail a base di Vodka.

Vodka al Melone

Fase 1: Tagliare un foro nella parte superiore del melone. Il buco dovrebbe essere abbastanza grande da contenere un imbuto.

Fase 2: Inserire un imbuto nel foro.

Fase 3: Versare la vodka nell’imbuto.

Fase 4: Attendere che il melone assorba la vodka.

Fase 5: Versare la vodka che non si è assorbita in una bottiglia, in modo da ottenere la vodka al melone.

Fase 6: Affettare e servire freddo il melone che ha assorbito il sapore della vodka.

Vodka Tonic alla frutta

Fase 1: Affettare i limoni, le arance e la frutta che preferite in quarti. Separare la frutta e dividerla nelle coppe.

Fase 2: Mettere il ghiaccio nei bicchieri. Spremete il succo di un limone e un quarto dell’arancia sul ghiaccio. Sgocciola la frutta nei bicchieri. Rimuovere tutti i semi.

Fase 3: Aggiungere la vodka e l’acqua tonica. Spremici un limone sopra. Aggancia la fetta di limone sul bordo del bicchiere.

Fase 4: Utilizza una fragola fresca per guarnire il bicchiere al posto (o anche insieme) al limone.

Fase 5: Si possono lasciar galleggiare i frutti preferiti come ad esempio lamponi, mandarini, ecc.

Cocktail Yellow Fever

Fase 1: Aggiungi del ghiaccio allo shaker, insieme con 2 cl di vodka, un goccio di liquore Galliano e 5 cl di succo di ananas.

Fase 2: Mescolare bene con lo shaker contando fino a 10.

Fase 3: Filtrare il contenuto in un bicchiere da cocktail che contiene ghiaccio tritato. La bevanda è ora pronta per essere servita.

Vodka Gimlet

Fase 1: Riempire la metà dello shaker con cubetti di ghiaccio.

Fase 2: Aggiungere la vodka nella stessa quantità del succo di limone, ma questa misura può variare a seconda dei gusti.

Fase 3: Per la misurazione si può prendere un bicchiere, riempirlo di vodka e svuotarlo nello shaker, e ripetere l’operazione con il succo di limone. Regolare le quantità a seconda della gradazione alcolica desiderata.

Fase 4: Agitare gli ingredienti nello shaker per trenta secondi. Lasciate riposare per un minuto.

Fase 5: Dividi in quarti il limone da inserire nei bicchieri.

Fase 6: Agganciare uno spicchio di limone sul bordo del bicchiere.

Fase 7: Versare la vodka e la miscela di succo di limone nel bicchiere. Ora il cocktail è pronto per essere servito.

Vodka Screwdriver

Fase 1: Riempire un bicchiere con del ghiaccio. Aggiungere 17 cl di succo d’arancia (meglio se spremuta).

Fase 2: Aggiungere 5 cl di vodka nel bicchiere. Intensificare il sapore utilizzando alcuni aromatizzanti, come il mandarino, arancia, limone o pompelmo.

Fase 3: Guarnite la bevanda con una fetta di arancia, una scorza di limone, un rametto di menta o qualsiasi cosa sia di vostro gradimento, da agganciare sul bordo del bicchiere. Altre aggiunte includono un tocco di Grand Marnier per il gusto arancio intenso o 2 cl di Sprite per dargli la giusta frizzantezza.

Martini Vodka

Fase 1: Riempire lo shaker per metà con ghiaccio.

Fase 2: Aggiungere la vodka e il vermouth secco. Agitare delicatamente, e armoniosamente per raffreddare l’alcool.

Fase 3: Versare in un bicchiere da Martini il cocktail.

Fase 4: Aggiungere per guarnire un’oliva o più a piacere. Anche la quantità di Martini da aggiungere è a seconda dei gusti.

Fase 5: Servire il cocktail.


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>