Come sverniciare il ferro

di Daniela 1

Come sverniciare il ferro

Anche la vernice che ricopre il ferro è soggetta all’usura da parte del tempo e degli agenti atmosferici pertanto, periodicamente, sarà necessario riverniciarlo; prima di procedere, però con la nuova verniciatura, bisognerà togliere la vecchia vernice e, quindi, sverniciare il ferro da trattare; questa operazione si può fare usando soprattutto due procedimenti: quello tradizionale con la carta vetrata e la spazzola metallica e quello con lo sverniciante chimico.

La vernice serve per proteggere il ferro dall’ossidazione e dagli agenti atmosferici, ma affinché possa effettivamente espletare questi funzioni, deve essere applicata su un fondo ben preparato, per cui è importante rimuovere la vernice precedente; ciò non significa che dovete sverniciare completamente l’oggetto in ferro, potrebbe essere sufficiente anche solo eliminare lo strato superficiale, oppure intervenire più in profondità.

Se lo strato di vernice da togliere è soltanto quello in superficie, vi basterà intervenire con un solvente da applicare con un pennello e rimuovere la vernice vecchia: ecco come intervenire; aprite con cautela la confezione di sverniciante chimico e applicate con un pennello uno strato di prodotto sul ferro da trattare e fatelo agire per il tempo indicato nella confezione. Quando la vernice si sarà gonfiata e screpolata, rimuovetela con una spatola e pulite la superficie con uno straccio imbevuto d’alcool; dopo aver rimosso la vernice, praticate una sottile carteggiatura, passate una mano di antiruggine ed ecco che la superficie di ferro sarà pronta per essere verniciata.

In alternativa allo sverniciante chimico potrete utilizzare il metodo tradizionale, ossia usare la spazzola metallica e la carta vetrata con le quali rimuovere manualmente la vernice e l’eventuale ruggine. Il procedimento è molto semplice ma un po’ faticoso: con la spazzola metallica e il raschietto togliete la vernice e la ruggine, dopodiché trattate la zona con la carta vetrata, la spazzola metallica ed eventualmente anche con il trapano a spazzola rotante fino a sverniciare del tutto il ferro che state lavorando.

Infine, per sverniciare il ferro si può ricorrere anche alla pistola termica o sverniciatore termico, che si usa come un asciugacapelli: una volta stabilità la velocità di trattamento, la vernice colpita dal getto d’aria calda si gonfia e diventa facile da togliere con un semplice raschietto.

Photo Credit: Thinkstock


Commenti (1)

  1. vogliate inviarmi le news sul fai da te e tecnologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>