Come tagliare la legna per il fuoco

di Valentina Cervelli 0

Come tagliare la legna per il fuoco in modo tale da poterla utilizzare con facilità nei falò e nei camini? Potrà sembrare stupido ma per utilizzarla in modo corretto e senza troppi sforzi è necessario creare dei pezzi adeguati all’uso che se ne vuole fare.

Se si conosce un rivenditore di fiducia che la taglia direttamente della grandezza della quale si ha bisogno si è decisamente avvantaggiati: l’unico sforzo che andrà fatto è quella di riporla all’asciutto in modo tale che non si inumidisca e sia secca abbastanza da prendere fuoco in modo facile ed alimentarlo a dovere. Se invece si è costretti a “ritoccare” la lunghezza dei ciocchi di legno è necessario organizzarsi per bene.

La prima cosa da fare è accertarsi di possedere l’attrezzatura giusta ed in questo caso parliamo di una motosega. Non si può pensare di tagliare adeguatamente i ciocchi di legno con un ascia come si vede talvolta fare nei film, soprattutto se non si è molto esperti nel suo utilizzo: per quanto può sembrare strano una motosega se usata adeguatamente può essere considerato un attrezzo meno pericoloso.

E’ importante ottenere dalla propria legna dei pezzetti molti piccoli utili per rappresentare la base del nostro fuoco ed altri leggermente più grandi che entrino perfettamente nel camino che si possiede. Più la legna è secca e piccola più facilmente arderà. Va sottolineato: è importante che la stessa sia perfettamente utilizzabile all’interno del proprio camino. E che sia di alberi in grado di seccarsi in modo adeguato e consumarsi in modo giusto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>