Come fare i dolci di Carnevale: frappe, castagnole e krapfen

di Daniela 1

Come fare i dolci di Carnevale: frappe, castagnole e krapfen

Come gran parte delle festività anche il Carnevale ha i suoi dolci tipici e golosissimi: come non farsi venire l’acquolina in bocca pensando a frappe e a castagnole? Naturalmente in tutte le pasticcerie e nei supermercati è possibile trovare i dolci di Carnevale, ma se vi piace cucinare potete facilmente prepararli, almeno i più famosi e semplici, anche a casa. Oggi, quindi, vi presentiamo una prima piccola raccolta di ricette dei principali dolci di Carnevale.

Dolci di Carnevale: le frappe

Le frappe sono, probabilmente, il dolce di Carnevale più diffuso, e infatti, pur se sotto diversi nomi è conosciuto in tutta Italia; oltre che come frappe, questi pezzetti di pasta fritti o al forno, sono noti come chiacchiere, bugie, cenci, stracci e con altre denominazioni regionali.

Frappe, la ricetta

Ingredienti: 400 g. di farina, 60 g. di burro. 80 g. di zucchero, quattro uova, limone, olio di semi e zucchero a velo.

Preparazione. Sistemate la farina a fontana sopra alla spianatoia e al centro aggiungete le uova, lo zucchero, il burro fuso e la scorza grattugiata del limone, impastate bene lavorando il composto per una decina di minuti; una volta che avrete ottenuto un impasto morbido, lasciate riposare per mezz’ora. A questo punto l’impasto sarà pronto per essere lavorato con il mattarello in modo da ottenere una sfoglia alta circa mezzo centimetro, dopodiché, con un coltello, tagliate la sfoglia a striscioline di circa due centimetri in modo da ottenere tante frappe.

Versate dell’olio di semi in una padella e fatelo scaldare, dopodiché fate friggere le frappe fino a farle imbiondire e sistematele su un piatto rivestito da un foglio di carta assorbente; infine, una volta raffreddate spolverate con lo zucchero a velo.

Dolci di Carnevale: le castagnole

Insieme alle frappe, le castagnole sono i dolci di Carnevale più conosciuti; proprie della tradizione lombarda, le castagnole, dette anche frittelle o zeppole, sono delle palline di pasta fritte nell’olio bollente e servite cosparse di zucchero a velo.

Castagnole, la ricetta

Ingredienti: 400 g. di farina bianca, 80 g. di zucchero, 50 g. di zucchero, due uova, la scorza di un limone grattugiato, un cucchiaino di lievito, una presa di sale, olio per friggere e zucchero a velo.

Preparazione. In una ciotola ammorbidite del burro, dopodiché incorporate lo zucchero e le uova, mescolate e, ancora, aggiungete la buccia grattugiata del limone, un pizzico di sale e la farina in modo da ottenere un impasto morbido; infine, aggiungete il lievito. Dall’impasto ottenete delle palline della grandezza di una noce che andrete a friggere nell’olio bollente; una volta che la pallina avrà assunto un colore dorato potete estrarla dall’olio e lasciarla asciugare in un foglio di carta da cucina, dopodiché spolverate con lo zucchero a velo.

Come fare i dolci di Carnevale: frappe, castagnole e krapfen

Dolci di Carnevale: i krapfen

Forse non tutti lo sanno ma i krapfen sono un dolce tipico del Carnevale di origine austro-tedesca; in Italia i krapfen sono molto diffusi nella zona di Bolzano, dove vengono chiamati “Faschingskrapfen”, ossia krapfen del Carnevale. In pratica, i krapfen sono delle frittelle che possono essere semplici o farcite con marmellata, crema o cioccolato.

Krapfen, la ricetta

Ingredienti: 350 g. di farina, 70 g. di zucchero, due uova, 60 g. di burro, una bustina di vanillina, 120 ml di latte, 25 g. di lievito di birra, un pizzico di sale, marmellata, olio per friggere e zucchero a velo.

Preparazione. Impastate la farina con le uova, il burro, il sale, la vanillina e il lievito che avrete prima sciolto nel latte e lasciato riposare per circa venti minuti; lavorate bene gli ingredienti e poi fate riposare l’impasto coperto da un canovaccio da cucina per circa due ore. Trascorso il tempo del riposo, spianate la pasta e poi ripiegatela varie volte su se stessa in modo da ottenere una dallo spessore di un dito.

A questo punto ricavate dei dischi di pasta, la cui metà dovrete riempire con un cucchiaino di marmellata e poi richiudere con le resta tanti metà, spennellando i bordi con l’albume d’uovo. Lasciate riposare i krapfen per circa mezz’ora dopodiché friggeteli in olio bollente; una volta che si saranno raffreddati, cospargeteli con lo zucchero a velo.

Photo Credit: Thinkstock


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>