Il glitter per illuminare le decorazioni

di Gianni Puglisi 1

Il glitter per illuminare le decorazioni

Il glitter si utilizza per le decorazioni luccicose: è, infatti, un termine inglese che sta proprio a significare scintillio. La base del glitter di conseguenza sono i brillantini che possono essere in povere o all’interno di colle trasparenti o vernici colorate.

I glitter sono perfetti per rifinire i classici biglietti d’auguri, ma anche per arricchire oggetti realizzati in decoupage. Si possono applicare con il pennello, ma anche con le dita o le spugne e i classici tamponi in gomma piuma. La scelta dipende dall’intensità del risultato che si vuole ottenere.

In commercio esistono delle penne a base di gel adesivi contenenti brillanti (come vedete nella foto), che si possono, invece, utilizzare per realizzare scritte o decorazioni in rilievo molto divertenti. Alcuni glitter, inoltre, sono già inseriti in una colla pronta all’uso, altrimenti se li acquistate in polvere (scelta più economica), si possono applicare molto facilmente.

Vi basterà sciogliere un po’ di colla vinilica con dell’acqua è bagnare, con un pennello la zona interessata, e poi con gli strumenti elencati prima aggiungere i vostri brillantini. Asciutta la colla, i glitter saranno pronti. Purtroppo, il difetto sta nel fatto che tendono a staccarsi.

Foto Credit: Thinkstock

 


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>