Come mettere in moto una macchina con il freddo inverno

di Cinzia Iannaccio 0

Quante volte vi sarà capitato in inverno con il freddo di non riuscire a mettere in moto la macchina? A me un’infinità, fino a quando ho deciso di fare un po di sana prevenzione e correre ai ripari per tempo. Ecco qualche piccolo accorgimento.

Come mettere in moto una macchina con il freddo inverno

 

 

1) Prima di tutto occorre pensare alla batteria. Con il freddo, specie se la macchina è stata un bel po ferma, le sue energie possono essere andate in tilt. E’ bene quindi non accendere luci, radio, riscaldamento o altri optional prima di avviare la macchina affinché questa possa raccogliere tutte le energie del caso.

 

2) E’ necessario girare la chiave per l’avvio e tenere la posizione per un massimo di 10 secondi. Non di più. Se il motore non parte lasciar riposare la batteria un minuto e ritentare. Se si insiste si rischia di danneggiare il motorino di avviamento. Questi tentativi permettono al motore e alla batteria di riscaldarsi quel minimo che possa garantire una corretta accensione della vettura. Non bisogna insistere neppure se il motore sembra avviarsi, ma è sotto sforzo. Pausa e riprovare….

 

3) Si può provare a dare un minimo di gas durante l’accensione. Ogni macchina dovrebbe avere un manuale di istruzioni per l’avvio a freddo che spiega bene come si fa. Non bisogna insistere troppo anche in questo caso, per non rischiare di ingolfare il motore. Da tenere presente: per le auto più vecchie con motori con un carburatore, è utile spingere delicatamente sul pedale del gas mantenendo la vettura ferma e poi rilasciare. Le auto più recenti con iniezione elettronica non giovano di questo passaggio.

 

4) Se il motorino di avviamento invece non dà cenni di vita, vuol dire che la batteria è totalmente a terra e necessita di essere ricaricata. E’ necessario munirsi di cavetti e di un’altra autovettura da cui attingere l’energia! Avviato questo procedimento, lasciare in carica per qualche minuto. Se non è efficace, non c’è altro da fare che rivolgersi al proprio meccanico di fiducia per cambiare la batteria, ma questo è più raro (le batterie hanno comunque vita limitata nel tempo, a prescindere dal freddo o meno).

 

5) Nei Paesi abituati al freddo si utilizzano dei “riscaldatori” per il motore: non sono costosi, ma vanno montati da un meccanico qualificato. Tramite una presa a muro lo si accende ed una volta scaldato l’apparato e l’olio, l’avvio del motore sarà più semplice.

 

6) Nell’ottica della prevenzione si possono utilizzare anche involucri speciali per le batterie (ma necessitano di un’azione di almeno un’ora).

 

7) Parcheggiare al chiuso rimane comunque la soluzione migliore e più semplice-laddove possibile. Lontano dalle intemperie tutti gli ingranaggi del motore, l’olio e la batteria andranno sicuramente meglio.

 

8) Utilizzare olio più leggero è un altro trucco preventivo. Chiedete al vostro meccanico di fiducia o guardate sul manuale della vostra autovettura quale si consiglia.

 

9) C’è poi l’antigelo. Costa un minimo, ma è assolutamente prezioso per la salute del motore nel gelido inverno.

 

10) Per i motori diesel (che si avviano meglio al freddo) esistono prodotti specifici (additivi multifunzionali).

 

11) Mantenere il serbatoio pieno (il più possibile): si formerà meno condensa e quindi ci sarà un minor rischio di congelamento.

 

 

 

Foto: Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>