Come organizzare una festa di compleanno per tuo figlio senza intoppi

di Cinzia Iannaccio Commenta

Come organizzare una festa di compleanno per tuo figlio senza intoppi? Soprattutto se sei alle prime armi (ovvero al primo figlio), la cosa può metterti una certa ansia. Ma abbandona il panico e gioca d’anticipo: la parola d’ordine è organizzazione. Ecco cosa fare passo dopo passo.

Come organizzare una festa di compleanno per tuo figlio senza intoppi

La prima cosa da fare è quella di avere le idee chiare su ciò che si vuole ed il budget a disposizione; il tutto poi va modulato con l’età di tuo figlio e quello che desidera lui!

Ha da zero a 3 anni? La festa perfetta è quella in famiglia, con nonni, zii, cugini, amici e chi più ne ha ne metta! Puoi sbizzarrirti con tutti i menù e le location che preferisci. L’importante è non stancare troppo il tuo bambino e fare in modo che il tutto finisca presto in modo che possa andare a dormire nel solito suo orario (lo sai: i bambini piccoli sono abitudinari). Realizza una fantastica torta con un personaggio che lui ama (Winny the Pooh ad esempio) per delle foto che rimarranno un fantastico ricordo e valuta se chiamare un animatore travestito da Pippo o Topolino….tuo figlio potrebbe spaventarsi….dipende dal carattere. A questa età i bambini non hanno ancora il concetto di una festa a loro dedicata e tutto diventa più semplice, seppur sempre impegnativo.

 

Tuo figlio compie più di 4 anni? Magari 7-8? La cosa si fa difficile perché a decidere deve essere lui: lui sa quale è la festa di compleanno dei suoi sogni e budget permettendo per farlo felice occorre accontentarlo. Del resto non è questo il tuo compito essenziale mamma? Farlo felice!

Comincia a parlare con lui della festa di compleanno qualche tempo prima per sondare il terreno. E stai serena: i bambini di solito hanno gusti molto semplici, non chiedono la luna, ma solo di giocare e divertirsi.

Stabilisci con lui gli invitati: se non vuole, non obbligarlo ad invitare tutta la classe, asseconda la sua scelta del gruppetto di 7 -8 amici (anche per te sarà più facile), che con i cuginetti raggiungeranno il numero totale di 10 -15 partecipanti. Perfetto anche in casa.

I nonni e gli zii? Ben vengano, ma è meglio dedicare a loro del tempo a parte, magari a cena, dopo la festa con gli amichetti: il bambino altrimenti non godrebbe della loro preenza e viceversa, tutto preso dagli amici e si farebbe una gran confusione.

Invia gli inviti almeno una settimana prima. Se tuo figlio va a scuola falli consegnare a mano da lui, se no opta per una tradizionale telefonata o per un messaggio watsapp.

La torta? Falla scegliere a tuo figlio

Le decorazioni? Non le guarderanno gran che, ma sono necessarie per dare l’idea di una festa: i palloncini colorati sono un must.

Il menù? Non è tempo di fare la salutista: ai bambini piacciono tutte cose golose come la pizza, i panini con gli affettati, le patatine, i cornettini con la nutella, i pop corn, i tramezzini, i marshmellow!

L’orario? Meglio di pomeriggio, dalle 16,00 alle 18,30/19,00.

Gli animatori sono un grade aiuto: fanno divertire i bambini e con se hanno palloncini, regalini e giochi di magia. Attenzione però, perché non tutti i bambini (specie dagli 8-9 anni in su) li vogliono. Alcuni sono stanchi di seguire giochi prestabiliti (e spesso sempre gli stessi) e vorrebbero essere liberi di fare da loro. Tuo figlio ad esempio ama giocare a calcio? Affitta un campetto invece di chiamare gli animatori e lui sarà più felice. Oppure concorda con gli animatori (necessari se la festa ha molti invitati) che i bambini gradiscono sfrenarsi e quali giochi preferiscono fare.

 

Semplice no?

 

 

Foto: Pixabay


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>