Come preparare spaghetti di zucchine

di Valentina Cervelli Commenta

Come preparare gli spaghetti di zucchine? Questa particolare ricetta non è adatta solamente per chi cerca di perdere peso o segue un’alimentazione di tipo crudista: essa è perfetta anche per riuscire a consumare qualcosa di gustoso e fresco nelle giornate più afose.

Le zucchine sono un ortaggio facile da trovare e che di solito non costa molto: si parla di una buona fonte di acido folico, potassio e vitamina A e proprio per la loro capacità di poter essere trasformate in spaghetti o “noodles” possono rivelarsi un buon sostituto dei classici carboidrati. Per renderle fruibili nella forma voluta vi è bisogno di uno strumento preciso chiamato “spiralizzatore” di zucchine: come lo stesso termine indica questo “attrezzo” consente di ottenere delle spirali che sembrano veri e propri spaghetti o tagliatelle a seconda della larghezza scelta. Uno strumento che non costa molto nella maggior parte dei casi.

Se tecnicamente basta questo per ottenere degli spaghetti vegetali da consumare, è bene seguire comunque alcuni consigli per far sì che le zucchine rimangano gustose: il primo è quello di non pelare le zucchine, dato che con la fibra della buccia si otterrà una consistenza migliore. Per ottenere un risultato ottimale si devono salare leggermente e lasciare scolare le zucchine per circa 30 minuti al fine di eliminare l’acqua in eccesso.

Per condirli al top basta saltare velocemente le zucchine (preferibilmente tamponate in precedenza con dello scottex, N.d.R.) con un filo d’olio. Consiglio: sono perfetti se conditi a crudo con pomodorini, semi di sesamo o pesto alla genovese.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>