Come scegliere un’impresa per la ristrutturazione di una casa

di Francesca Spanò 0

Come scegliere un'impresa per la ristrutturazione di una casa Quando si acquista una nuova casa o, semplicemente, quando si hanno le possibilità economiche per renderla ancora più simile al “nido dei propri sogni”, ecco che per tutti arriva il momento di ristrutturare una abitazione e, ovviamente, è necessario cercare una impresa che, a buon prezzo, sia in grado di realizzare un ottimo lavoro. La scelta dell’azienda che si occuperà delle operazioni, in questo caso, è assolutamente fondamentale, ma non è semplice, così come spesso non è immediato riuscire a trasmettere il modo in cui gli operai devono procedere per rientrare nei tempi e nei modi desiderati dal proprietario.

Il primo trucco, in questo senso, è quello di pianificare il progetto molto prima della data entro la quale si desidera che i lavori vengano terminati, in quanto serviranno settimane per conoscere gli impresari, verificare le loro referenze, chiedere i preventivi e scegliere che tipo di ristrutturazione effettuare. Ancora, inizierà la fase del confronto delle proposte e della programmazione di modi e tempi. Per scongiurare brutte sorprese finali, poi, è meglio calcolare il doppio di quanto richiesto all’inzio e moltiplicare i tempi di consegna per tre volte. Successivamente, bisogna illustrare all’impresario il proprio progetto aiutandosi con delle foto di giornali, fotocopie di libri per discutere chiaramente di tutto e non lasciare spazio alle ambiguità.

Quando si confrontano i preventivi, inoltre, bisogna verificare che ognuna delle imprese fornisca la cifra dei lavori definitivi, in quanto se si parla con l’impresario le idee potrebbero subire delle modifiche e i costi lievitare. In caso di imprevisti, poi, la ditta deve poter chiamare e fare affidamento su una persona che sia in grado di prendere delle decisioni nell’immediato e, comunque, sempre meglio fare attenzione di aver richiesto la consulenza di esperti. Il pagamento tipico per tali tipi di prestazione, di solito, si effettua in tre tempi: un terzo alla firma del contratto, un altro terzo quando il progetto avrà ottenuto l’approvazione delle autorità competenti e la parte finale a lavori finiti. Il contratto deve essere preciso su questi punti. Bisogna essere, infine, tolleranti con la polvere che ben presto invaderà l’abitazione e trovare un luogo dove mettere materiali o cose importanti durante i lavori.

foto di:zmserramenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>