Come si pulisce un montascale?

di Redazione Commenta

La pulizia di un montascale è attività fondamentale per potersi garantire una corretta fruibilità del dispositivo nel lungo periodo. Si tratta d’altronde di un impianto che viene spesso utilizzato tutti i giorni, e che può entrare in contatto con diffusi elementi di sporcizia. Insomma, quanto basta per poter capire che conviene non trascurare l’igiene di tale unità. Ma come si pulisce un montascale?

Cerchiamo di svelare alcuni piccoli consigli che miglioreranno l’efficacia delle vostre attività di pulizia.

Ogni quanto pulire il montascale

Cominciamo con un piccolo richiamo sulla frequenza. Ovvero, ogni quanto spesso va lavato un montascale? Per sintetizzare questo argomento, possiamo rammentare come un montascale a poltroncina possa essere accomunato (o quasi!) a un vero e proprio  complemento d’arredo. Proprio per questo motivo non possiamo che consigliare una pulizia frequente, quasi routinaria in relazione alle attività di pulizia che vengono svolte nella vostra casa.

Se vi serve una frequenza di riferimento, cercate di fare in modo che sia pulito almeno una volta alla settimana, o ogni due settimane in caso di scarso utilizzo.

Come lavare il montascale

Ma come si lava il montascale? In primo luogo, tenete conto che – contrariamente a quanto potrebbe essere di “tentazione” – è bene non usare in modo abbondante l’acqua nella pulizia di un montascale. Un panno inumidito sarà più che sufficiente per poter procedere nella pulizia, soffermandosi in modo attento su tutti i componenti, come la poltroncina, lo schienale, i braccioli, l’appoggiapiedi, e così via.

Pulire la guida del montascale

Oltre al sedile e ai suoi componenti, è inoltre molto importante prendersi cura della guida del montascale. In questo caso, è bene utilizzare un apposito prodotto sgrassante, da porre con un panno inumidito sull’intera lunghezza. Ma perché è opportuno pulire anche la guida del montascale?

La risposta è abbastanza semplice. Man mano che il montascale verrà utilizzato, è molto probabile che sulla guida si possano formare due strisce continue, determinate dalla presenza della polvere che andrà naturalmente a depositarsi,  e che al passaggio della macchina viene schiacciata e “impressa” sulla stessa guida. Peraltro, è proprio per questo motivo che sarebbe opportuno usare un apposito prodotto sgrassante, assicurandosi che non lasci dei residui.

Come effettuare la manutenzione del montascale

Come probabilmente il vostro installatore vi avrà già suggerito, oltre alla pulizia del montascale, è consigliabile effettuare una manutenzione preventiva periodica. Solamente in questo modo vi garantirete un funzionamento efficace nel tempo dell’impianto, evitando così di dover correre ai ripari quando è troppo tardi.

In merito, tenete in considerazione che generalmente le manutenzioni consigliate sono due ogni anno, e che naturalmente devono essere svolte da una persona esperta, competente e abilitata a far ciò. Pertanto, contattate il vostro consulente di riferimento al fine di valutare come poter organizzare le attività di manutenzione e dare al vostro montascale una vita più longeva. Una condivisione dei vostri intenti con una società di settore vi aiuterà a superare ogni problema, e trovare una soluzione versatile e compatibile con le vostre necessità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>