Come costruire un arco

di Gioia Bò 1

L’arco è un oggetto che ha una storia antichissima ed affascinante, sebbene ai giorni nostri sia utilizzato quasi esclusivamente a livello sportivo o amatoriale, ad eccezione di alcune zone del Pianeta dove ricopre ancora un’importanza fondamentale per la sopravvivenza e la difesa della popolazione. In commercio se ne trovano di tutti i tipi e per tutti i gusti, ma possiamo anche dilettarci a costruire un arco con le nostre mani, creando un oggetto assolutamente unico ed originale. Come costruire un arco? Seguiteci nella spiegazione e lo scoprirete.

Per prima cosa dobbiamo procurarci un bastone di legno duro (ma al tempo stesso flessibile) lungo almeno un metro e mezzo e con un diametro di 4-5 centimetri. Con un coltello ben affilato dobbiamo lavorare il bastone, in modo da eliminare l’eventuale presenza della corteccia e levigare fin quando non avremo ottenuto una superficie piuttosto liscia. Ora lavoriamo solo nei pressi delle estremità del bastone, cercando di assottigliarle e di renderle più affusolate rispetto alla parte centrale.

L’intera superficie del bastone può essere poi intarsiata a piacimento, così da rendere la nostra creazione assolutamente originale, sebbene questo tipo di lavoro porti via un po’ di tempo. Flettiamo il bastone, facendo attenzione a non esagerare e leghiamo alle due estremità una corda resistente (ma non troppo spessa), che aiuti il bastone ad assumere la classica forma di un arco. Le legature intorno alle estremità devono essere molto strette, ma se questo non bastasse, si potrebbe ovviare con del nastro isolante intorno ad ogni cappio.

Terminata la costruzione dell’arco, passiamo alle frecce, che devono essere ricavate da bastoncini di legno lunghi 60-70 centimetri e con diametro di un centimetro. La fase della lavorazione è la stessa utilizzata per l’arco, ma in questo caso andremo ad appuntire una delle due estremità, mentre sulla base dell’altra praticheremo una specie di solco che servirà per appoggiare la freccia alla corda nel momento del lancio.

Per rendere aerodinamiche le frecce possiamo utilizzare delle piume d’uccello, ma anche dei cartoncini tagliati a dovere, da attaccare in prossimità della base della freccia stessa. Completiamo il lavoro decorando arco e frecce con i colori che più ci piacciono e poi divertiamoci a giocare agli indiani, ma solo in un luogo aperto e senza mettere a repentaglio la salute altrui.

Commenti (1)

  1. si ma che legno?????? ma che caxxo di articolo avete scritto??????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>