Come fare un terrario

di Gianni Puglisi 0

Come fare un terrario

Un terrario è un elemento di arredamento “vivo”, quindi non come un normale soprammobile, ideale per chi vuol dare un tocco di novità e freschezza ad una stanza. Si tratta di una teca molto facile e poco costosa da fare, in cui ci si può inserire tutto ciò che ci aggrada, dalla sabbia ai ciottoli, dalla ghiaia al carbone attivo, terriccio, piante ed elementi decorativi, finanche alcuni animali tipo gli iguana, anche se nella maggior parte dei casi il terrario viene usato solo per le piante. Ma come fare un terrario? Lo scopriamo dopo il salto.

Fase 1: Il primo passo è acquistare un contenitore trasparente. Tutto può essere utilizzato come sede del vostro terrario, purché abbia questa caratteristica. La scelta più comune è adattare un acquario vuoto, ma qualsiasi contenitore di vetro di grandi dimensioni può andar bene. Naturalmente, la scelta del contenitore dipenderà da cosa ci volete inserire dentro.

Fase 2: Creare uno strato drenante. Questo è importante perché assicura che le vostre piante possano prosperare all’interno del terrario. È possibile utilizzare ciottoli, sabbia e ghiaia per creare uno strato di drenaggio. L’aggiunta di carbone attivo è anche consigliata, soprattutto se si sta facendo un terrario chiuso. Il carbone può filtrare l’aria e mantenerla fresca. Il carbone attivo può essere acquistato in qualsiasi negozio di animali che vende materiali per acquari.

Fase 3: Muschio. Aggiungere del muschio sulla cima dello strato drenante de terrario serve per evitare che si perda acqua quando si annaffiano le piante. Tuttavia questo si deteriora col tempo e va sostituito spesso.

Fase 4: Ora che abbiamo finito con lo strato di drenaggio, il passo successivo è quello di aggiungere del terriccio. Qualsiasi terriccio andrà bene, basta fare in modo che sia fresco. È possibile acquistarlo in qualsiasi negozio di giardinaggio. Chiedere consiglio all’addetto alla vendita su quale terriccio è più adatto alle vostre piante.

Fase 5: Finalmente siamo pronti per aggiungere le piante al terrario. Potete inserire una o più piante e variare l’interno della struttura a seconda delle sue esigenze. Ad esempio se si tratta di piante tropicali si possono inserire degli impianti che riscaldano la temperatura, ma anche abbellimenti che possono far sembrare la pianta nel suo habitat naturale. Lo stesso dicasi per gli animali.

Fase 6: Decorazione. Questa la lasciamo alla vostra fantasia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>