leonardo.it

Come eliminare gli acari

 
Gioia Bò
20 marzo 2010
Commenta

Probabilmente ne siete circondati ma non ve ne rendete conto, considerato che si nascondono alla vista per poi tornare a farsi vivi sottoforma di allergia. Parliamo degli acari, animali così piccoli da non essere visibili ad occhio nudo, ma anche estremamente pericolosi per chi soffre di determinate patologie.

Spesso si sente parlare di allergia alla polvere, ma sarebbe più corretto parlare di allergia agli acari, poiché sono proprio questi a causare riniti, asma e dermatiti.

Vivono per lo più nei letti, cibandosi della pella morta che si stacca dal corpo e crescendo poi a dismisura fino a creare fastidiosi problemi. Ma c’è un modo per debellarli? Forse no, ma ci sono sicuramente dei sistemi per limitarne l’insorgenza. E allora ecco qualche consiglio utile per ridurre drasticamente il numero degli acari che ci circondano.

La prima regola da seguire è quella della pulizia, a cominciare da quella degli ambienti. Occorre dunque utilizzare regolarmente l’aspirapolvere, tenendo le finestre aperte per favorire il ricircolo d’aria ed evitare il riformarsi delle impurità. Quasi scontato suggerire di spolverare con regolarità, utilizzando un panno antistatico e qualche prodotto apposito. L’uso di strumenti a vapore è invece consigliato, poiché l’umidità favorisce il moltiplicarsi degli acari, rendendo vano ogni tentativo di pulizia.

La biancheria della camera da letto (lenzuola, cuscini, coperte e pigiama) deve essere lasciata all’aria per qualche ora, mentre sul materasso sarà opportuno passare l’aspirapolvere una volta alla settimana. La stessa biancheria va cambiata spesso e lavata a temperatura tale da uccidere gli acari (almeno 60°C). Sarebbe poi opportuno evitare tappeti e moquette in camera da letto, così come pupazzi e libri, responsabili spesso di grandi accumuli di polvere.

Insomma, il modo di eliminare definitivamente il problema non c’è, ma basta qualche accortezza in più per combattere il nemico e vivere in salute all’interno delle pareti domestiche.

Categorie: Casa
Tags: ,
Articoli Correlati
Come curare l’allergia alla polvere

Come curare l’allergia alla polvere

L’allergia è una reazione esagerata e talvolta dannosa alle sostanze esterne conosciute come allergeni. L’allergia alla polvere è causata dagli acari della polvere. I sintomi possono includere prurito, starnuti, naso […]

Come curare le allergie primaverili

Come curare le allergie primaverili

La primavera è arrivata da un pezzo (almeno sul calendario) e con essa le consuete e fastidiosissime allergie stagionali, che trasformano in un incubo la quotidianità di molti italiani. Allergia […]

Come eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie

Come eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie

Che grande invenzione la lavastoviglie! Nel vortice di impegni che ci coinvolgono quotidianamente, spesso diventa una vera e propria impresa trovare il tempo utile per dedicarci alla cura della casa […]

Come eliminare le tarme dagli armadi

Come eliminare le tarme dagli armadi

Avete dimenticato di mettere l’antitarme nell’armadio ed il vostro maglione preferito somiglia adesso ad un colabrodo? Purtroppo non si può far niente per il maglione, ma si può cercare di […]

Come eliminare i tarli dai mobili

Come eliminare i tarli dai mobili

A qualcuno di voi sarà sicuramente capitato di dover gettare via un mobile perché “bucherellato” dai tarli. Ma perché arrivare alla soluzione estrema e non tentare invece di salvare il […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento