Come eliminare i nidi di vespe

di Gioia Bò Commenta

I nidi di vespa sono parecchio diffusi sia in campagna che in città ed è facile che tapparelle, grondaie ed infissi vengano presi di mira dai fastidiosi insetti, che scelgono la nostra abitazione come rifugio per proliferare. In realtà le vespe, a differenza delle api, non sono pericolose per la vita dell’uomo, a meno che non vengano disturbate. In questo caso possono diventare i nostri peggiori nemici e renderci la vita davvero insopportabile. Meglio allora distruggere il nido di vespe tempestivamente, facendo affidamento sui rimedi naturali o sulla chimica (o al limite interpellando i Vigili del Fuoco).

Chiedere l’aiuto dei Pompieri è il metodo migliore per eliminare in modo definitivo (e sicuro) i nidi di vespe. Ma se il nido è di ridotte dimensioni o se è all’esterno della nostra casa, possiamo provare ad eliminarlo da soli, utilizzando comunque le dovute precauzioni. Mai avvicinarsi ad un nido di vespe a mani nude o con il capo scoperto, ma indossare sempre un velo resistente per testa e volto e dei guanti a protezione delle mani. Le punture di vespe possono rivelarsi molto fastidiose o addirittura letali per coloro che soffrono di allergie particolari.

Una volta adottati tutti gli accorgimenti del caso, muniamoci di un bastone abbastanza lungo, arrotoliamo sulla punta dei fogli di giornale o della carta igienica ed incendiamo la carta, in modo da produrre del fumo. Ora avviciniamo il bastone al nido e laciamo che il fumo faccia il proprio effetto, allontanando le vespe. Quando le vespe si saranno allontanate, stacchiamo il nido, servendoci del bastone, e bruciamolo.

Ci sono poi dei prodotti specifici per togliere i nidi di vespe. Si tratta di veleni spray che vanno spruzzati sul nido per fare che in modo che le vespe vengano eliminate definitivamente. Anche in questo caso il nido va completamente bruciato al termine dell’operazione, in modo che non possano avvicinarsi nuovi esemplari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>