Come insegnare a risparmiare ai propri figli

 
Marco
2 agosto 2011
Commenta

E’ sempre bene iniziare presto ad insegnare il valore dei soldi ai proprio figli perché devono capire che il denaro, come dice un noto proverbio, non cresce sugli alberi. Anche se sono ancora piccoli, dovrebbero comprendere il concetto di denaro, come è guadagnato e come dovrebbe essere speso. Ci sono genitori che tendono a viziare i propri figli dandogli soldi a pioggia, ed anche se alcuni se lo possono permettere, altri stringono la propria cinghia per riempire le tasche un adolescente che, nella maggior parte dei casi, sperpererà i vostri risparmi. Se sin da bambini non viene insegnato come gestire i soldi, quando saranno grandi le loro spese saranno a dir poco “spensierate”. Vediamo dunque come insegnare a risparmiare ai propri figli.

Fase 1: Dare loro la paghetta regolarmente. I vostri bambini impareranno a gestire i loro soldi se gli si dà del denaro da gestire. In questo modo impareranno che se lo spendono per soddisfare ogni desiderio, finiranno per non averne più. La cosa migliore da fare è dare loro contanti settimanalmente e poi, quando avranno imparato a gestirli meglio, mensilmente. Imporre la regola che se spenderanno tutti i soldi e si ritroveranno senza prima del giorno in cui ne avranno altri, dovranno cavarsela da soli.

Fase 2: Indire una riunione di famiglia per discutere del vostro stato finanziario. Rendere i bambini partecipi per capire che il denaro non è infinito. Fate vedere loro il bilancio familiare e dove i soldi vanno a finire.

Fase 3: Siate partecipi delle loro spese, incentivandoli ad economizzare e fare scelte low cost o gratuite.

Fase 4: Incoraggiare i bambini a risparmiare per qualcosa che desiderano acquistare. Se i bambini hanno un desiderio, spenderebbero qualsiasi cifra per soddisfarlo. Per questo è vostro compito farli ragionare, facendogli capire che per ottenere lo stesso giocattolo possono trovare altri modi per spendere di meno, come visitare più negozi per trovare l’offerta migliore.

Fase 5: Essere un modello per i vostri figli. Non è saggio dire ai vostri figli di risparmiare e poi mostrargli che spendete soldi in frivolezze. Se vedono che avete le mani bucate, seguiranno l’esempio.

Fase 6: Far capire che la tv non è la realtà. E’ importante spiegare ai ragazzi quando sono ancora piccoli che la televisione mostra delle situazioni della vita distorte, che il denaro si guadagna con lavoro e fatica, e non così facilmente come appare nei film. Insegnategli la differenza tra vita reale e finzione, e questo gli toglierà molti tarli dalla testa.

Articoli Correlati
Come risparmiare in un appuntamento galante

Come risparmiare in un appuntamento galante

Uno dei problemi sempre più pressanti per gli uomini durante la crisi economica (e purtroppo non solo durante questo periodo) è conciliare una bella figura durante un incontro galante con […]

Come insegnare ai bambini a mangiare tutto il pasto

Come insegnare ai bambini a mangiare tutto il pasto

Da adulti, il concetto di finire un pasto sembra abbastanza naturale, ma chiunque abbia dei figli sa che fargli mangiare completamente il pranzo o la cena può essere una vera […]

Come rilassarsi con i propri figli

Come rilassarsi con i propri figli

Moltissimi genitori si sentono in colpa perchè la moderna società o le situazioni modificate rispetto ad un tempo, non permettono ai figli di vivere la stessa infanzia che hanno trascorso […]

Come rispondere alle richieste di soldi dei figli

Come rispondere alle richieste di soldi dei figli

I figli molto spesso chiedono denaro per qualsiasi cosa, dagli snack, al cinema, dai videogiochi alle attività scolastiche. Se siete ricchi il problema non si pone, ma se non disponete […]

Come fare a risparmiare per le vacanze

Come fare a risparmiare per le vacanze

La crisi economica ha colpito tutti ma, diciamo la verità, specialmente tra i più giovani non ha fatto molta differenza quando si tratta di vacanze. Tutti vorremmo passare almeno un […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento