Come smacchiare i sedili dell’auto

di Gioia Bò 1

Ci sono persone che tengono così tanto alla propria auto da eliminare quotidianamente persino le impronte digitali dal manubrio. Ma per quanto si può essere accorti nella pulizia, può succedere che a lungo andare l’interno dell’automobile assuma un aspetto ben diverso da quello originario, specie per quanto riguarda i sedili, soggetti ad  antiestetici aloni (dovuti al sudore, ad esempio).

Pensiamo poi a quelle persone che hanno dei bambini, abituati magari a mangiare o bere in macchina, con conseguenti macchie sparse qua e là sulla tappezzeria. Un problema di difficile soluzione, al quale si cerca di riparare con i classici coprisedili, che però nascondono solo la pecca, senza eliminare il danno.

Come fare invece se si vuole ottenere una tappezzeria nuova di zecca senza spendere un capitale nelle aree specializzate in pulizia di interni? Ecco qualche soluzione pronta all’uso per ottenere risultati ottimali con una spesa minima o utilizzando ciò che avete in casa.

Potete provare ad esempio con una soluzione di acqua e ammoniaca da strofinare energicamente sulla macchia fino a quando non avrete ottenuto il risultato voluto. Lasciate poi asciugare e ripetete, se necessario, l’operazione. Generalmente questo sistema funziona, ma potreste essere di fronte a macchie ben più ostiche ed allora è il caso di passare al piano B.

In questo caso è necessaria una soluzione composta da un litro di acqua distillata e da due cucchiai di aceto di mele, versata in un contenitore fornito di spruzzino. A questo punto si spruzza il contenuto sulla macchia e si strofina in modo energico con uno spazzolino da denti a setole morbide. Si risciacqua con una spugna morbida e si lascia asciugare. Ovviamente questo metodo non è consigliato per i sedili in pelle, visto che le setole dello spazzolino potrebbero creare dei graffi alla tappezzeria, ma per tutti gli altri tipi di tessuto è una soluzione ottimale.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>