Mandrino

di Mariposa Commenta

Il mandrino, chiamato anche autocentrante, non è un utensile, ma è la parte di uno strumento meccanico che permette di tenere fermo un pezzo durante la lavorazione. In linea di massima la parte serrata ha una forma circolare, o cilindrica, con una base che può essere a cerchio, ma anche esagonale o quadrata.

Ma quali sono le macchine su cui possiamo trovare il mandrino? La più comune a uso domestico è il trapano, ed è ovviamente il pezzo che regge la punta, ma anche il tornio, la fresatrice o la smerigliatrice assiale. Come avviene il serraggio? In linea di massima manualmente, attraverso una chiave a sezione quadrata, che blocca il pezzo al centro del mandrino. Nel caso di “non autocentrati”, ovviamente, il movimento è differente e più complesso.

In commercio esistono diversi tipi di mandrino. Come abbiamo appena accennato quello per il trapano è il più comune e in questo caso vengono serrate delle punte con forme elicoidali (il diametro parte da 1 millimetro). Esistono poi gli autocentrati a 3 ganasce, che servono per fermare dei pezzi (dalla forma variabile) in 3 punti, e a 4 ganasce  (in 4 punti). Questi ultimi sono quelli più forti e resistenti, di conseguenza tengono serrato il pezzo anche fuori dal centro.

PhotoCredits| ThinkStock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>