Come fare per adottare un cane poliziotto

di Mariposa 0

I cani poliziotti sono cani dalla carriera gloriosa. Come tutti i lavoratori, prima o poi devono ritirarsi per la pensione. A chi sono affidati una volta congedati? Generalmente al conduttore con il quale ha condiviso anni di esperienze ma non sempre il poliziotto ha la possibilità di vivere in compagnia del suo ex compagno di lavoro cane. Per questo motivo si è resa necessaria favorire la pratica dell‘adozione.

Come fare per adottare un cane poliziotto

Gli ex cani poliziotto possono essere adottati sia da privati cittadini che da associazioni ma è necessario, in ogni caso, che siano persone che abbiano esperienza con cani da guardia o da difesa. Come si fa?

Se aspirate a prendere con voi uno dei cani dovete compilare la domanda di adozione B1 (che trovate sul sito della Polizia di stato) e inviarla per consegna diretta, raccomandata A.R. (o via fax (06/985623317) al Centro di Coordinamento dei Servizi Cinofili c/o Istituto per Ispettori – Via S. Barbara, 94 – 00048 Nettuno – (Rm) (PEC: [email protected]). Se per qualche motivo ci ripensate o non avete più la possibilità di adottare un cane è obbligatorio compilare la dichiarazione di revoca B4 (qui) che va inviata allo stesso indirizzo.

Dopo aver valutato le schede il Centro deciderà le assegnazioni. All’atto del ritiro il futuro padrone sosterrà un colloquio di verifica della compatibilità caratteriale con il cane e della capacità necessaria alla gestione dell’animale. Se entro 15 giorni l’interessato non procederà al ritiro del cane verrà considerato rinunciatario e l’ex poliziotto a quattro zampe sarà assegnato ad un altro cittadino.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>