Come coltivare una pianta di aloe

di Giulia Tarroni 0

Se amate le piante grasse, e volete coltivarne facilmente una voi stessi, anche se non avete il pollice verde, ecco che la pianta di aloe fa al caso vostro. Si tratta di una pianta dai mille usi, soprattutto per calmare scottature e irritazioni della pelle. Ecco come coltivarla in casa propria.

Come coltivare una pianta di aloe

Il giusto terreno e l’esposizione al sole:

L’aloe è una pianta che ama i terreni asciutti, meglio quindi scegliere per lei una zona soleggiata, anche esposizione in pieno sole. Il terreno perfetto per garantire salute all’aloe è composto da un mix tra terra da giardino e abbondante sabbia. Nel fondo del vaso potete posizionare dell’argilla che facilita il drenaggio ed evita quindi i ristagni di acqua.

Poca acqua e concimazione

Si tratta di una pianta che non ama troppa acqua, meglio annaffiarla poco, evitate i sottovasi, che potrebbero favorire i ristagni e quindi il marciume delle radici. Evitate anche le concimazioni troppo intense e frequenti, meglio una fertilizzazione minima in primavera: meglio lasciare la pianta di aloe il più naturale possibile!

Foto credit Thinckstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>