Come pulire smartphone e tablet

di Gianni Puglisi 0

Mantenere puliti i nostri smartphone e i nostri tablet è fondamentale. Non è solo una questione estetica (è bello avere schermi belli puliti), ma è anche una questione di assicurare al nostro dispositivo digitale una vita più lunga: la polvere che si annida tra i tasti, nei buchini del carica batteria o vicino ai pulsanti con il tempo crea dei problemi.

Come pulire smartphone e tablet

La prima cosa da fare è utilizzare un pannetto (come quello per gli occhiali) per rimuovere aloni e residui dal touchscreen. Vi conviene farlo almeno una volta al giorno. Ovviamente questo non è sufficiente per togliere la polvere negli angolini più piccoli. Ci vuole un getto d’aria. Esistono delle bombolette di aria compressa che possono essere d’aiuto e soprattutto arrivare nei punti meno esposti. Come fare? Dovete indirizzare il soffio di aria verso le intercapedini.

Esistono poi degli spray appositi che funzionano molto bene come antibatterici. Permettono di sanitizzare l’apparecchio. Dovete applicarli con i panni in microfibra che sicuramente non rigano il telefono. Nella zona della batteria quello che potete fare è utilizzare uno spazzolino o un pennellino per eliminare la polvere. Non usate mai l’acqua. Potreste mandarlo in corto e perdere tutto (soprattutto se avete un iphone).

Non dimenticate, inoltre, che le cover sono importanti per proteggere il telefono da eventuali cadute, ma vanno a loro volta pulite. In questo caso (smontate dal telefono o tablet) se sono gusci in plastica potete lavarli sotto l’acqua corrente e utilizzarli di nuovo dopo averli asciugati. Se invece il guscio è in pelle o in materiali particolari usate un prodotto specifico.

 

Photo Credits | Thinstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>