Come abbattere i costi di manutenzione dell’auto

di Marco Commenta

La manutenzione è fondamentale per la salute del vostro veicolo, oltre che obbligatoria per legge, ed è quindi un grande investimento acquistare l’auto, perché oltre al costo iniziale, ci saranno tante piccole spese durante la sua vita. Ma quello che tutti i possessori di auto, come il sottoscritto, si chiedono spesso è: non sto pagando un po’ troppo?

Se per quanto riguarda il bollo, l’assicurazione e tutte le altre tasse, ahimè, non c’è nulla da fare, ecco cinque suggerimenti facili per tagliare le spese di manutenzione per riuscire a risparmiare qualche decina o centinaia di euro che possono sempre far comodo.

1. Utilizzare il programma di manutenzione del costruttore, non del rivenditore. Quando il tuo concessionario ti dice la tua auto ha bisogno di questa o di quella attività di manutenzione, verificare esattamente che cosa significa. Le raccomandazioni del costruttore potrebbero essere differenti, ciò significa che il concessionario, che spesso fa anche servizio di manutenzione, vi può star chiedendo di effettuare interventi non necessari, ma che vi costeranno molto di più.

2. Acquistare carburante regolare, non quello “super”. E’ un dato di fatto: la maggior parte dei veicoli funzionano bene con i carburanti regolari, nonostante esistano dei carburanti super come il Blu Diesel. A meno che non sei un appassionato di auto e sei convinto che la tua macchina debba avere solo il meglio (ed in quel caso significa che hai soldi da spendere), è meglio optare per il buon vecchio carburante, e risparmiare qualche euro ogni volta che si fa il pieno.

3. Dal meccanico, chiedere sempre i preventivi. Mai scegliere un luogo di riparazione fuori delle pagine gialle, a meno che non sia un amico o qualcuno di cui vi fidiate. Ricordate che i concessionari sono costosi, dato che mediamente addebitano circa il 18% in più del costo per il pagamento dei indipendenti. Inoltre affidargli la macchina senza conoscere il costo vi fa correre il rischio di dover pagare una fattura molto salata alla fine.

4. Non assicurarsi troppo. Se la vostra auto è vecchia e (siamo onesti) nemmeno tanto “attraente”, perché pagare per una copertura completa? Specialmente quando l’auto ormai non è più in ottime condizioni, meglio effettuare solo l’assicurazione obbligatoria che è più che sufficiente per ogni necessità.

5. Aspettare l’occasione. Nessuno propone di cambiare l’olio proprio quando sei impegnato, ma quando si può ottenere un cambio di olio in promozione con uno sconto favorevole, meglio approfittarne. Ci sono un sacco di altri modi per risparmiare aspettando l’occasione, come per cambiare le spazzole, riparare un graffio, ecc. Anche se richiede tempo, alla fine dei conti il risparmio non sarà indifferente.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>