Come allenare la voce

di Marco Commenta

Che tu sia un cantante professionista, dilettante o semplicemente vuoi battere i tuoi amici al karaoke, hai bisogno di fare un sacco di pratica. Si tratta di un processo di apprendimento senza fine, come qualsiasi altra arte. Ciò non significa che se avete una buona voce di base, essa rimarrà così per sempre, perché bisogna sempre lavorarci su.

La voce è come un muscolo che potrebbe peggiorare per mancanza di esercizio. Quindi, se avete la determinazione per migliorare il vostro modo di cantare, qui di seguito vi sono alcune tecniche che si possono usare.

Fase 1: Trovare un insegnante per aiutarti negli allenamenti. Un professionista che conosce il suo mestiere ti darà la tecnica corretta e dirà cosa stai facendo male. Uno dei fattori più essenziali per migliorare la forza nella voce è fare esercizi di vocalizzazione. I cantanti classici fanno pratica con questa tecnica e quindi loro potrebbero insegnarvi come fare, qualsiasi sia il vostro genere musicale. I vocalizzi allungano le corde vocali, ma vanno fatti con attenzione. Inoltre consentono di emettere le note proprio come si esegue una scala con uno strumento.

Fase 2: Imparare ad usare il diaframma. Se senti ad un certo punto che la gola è troppo tesa, può significare che non si sta utilizzando la voce in modo corretto. Usare il diaframma richiede una certa tecnica. Per questo un buon insegnante di canto è molto importante. La raucedine è causata anche dal cantare in modo gutturale.

Fase 3: Sviluppare i polmoni facendo un certo esercizio per rafforzarli. La respirazione è fondamentale per essere in grado di proiettare la voce in modo giusto e darle energia. E’ possibile sostenere le note solo quando si ha acquisito il metodo corretto di respirazione nel canto. Insieme con i vostri allenamenti fisici, fate esercizi di respirazione regolarmente. Si noterà un grande miglioramento nella voce quando si effettuano gli esercizi ogni giorno.

Fase 4: Non sforzare troppo la voce. Se avete una voce molto potente, bisogna fare il minimo sforzo per raggiungere gli acuti. E’ importante imparare il corretto posizionamento della voce come una certa quantità di sforzo, a seconda del genere musicale, ma senza superare un certo confine che può far perdere completamente la voce.

Tutto il resto lo fa l’interpretazione ed il sentimento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>