Come ammorbidire il bucato con metodi naturali

di Gioia Bò 1

E’ domenica pomeriggio e volete fare un bel bucato, ma avete dimenticato di comperare l’ammorbidente ed il supermecato oramai è chiuso per rimediare. Ma il bimbo domani ha bisogno del suo grembiulino e vostro marito vuole indossare proprio “quella” camicia: come fare per non tirar fuori dall’oblò abiti simili ad uno stoccafisso?

Niente paura, perché ci sono dei metodi assolutamente naturali che sostituiscono l’ammorbidente, rivelandosi persino più efficaci in fatto di pulizia e profumo.

E allora andiamo a vedere come fare per avere un bucato pulito, morbido e profumato, senza dover ricorrere necessariamente al magico flacone superpubblicizzato in tv.

Cominciamo col dire che l’ammorbidente comperato al market è sì efficace in fatto di profumo, ma – ahimé – crea sui tessuti una pellicola invisibile, che con il passare del tempo impedirà alle fibre di respirare e di conseguenza farà in modo che il detersivo scivoli via. Meglio allora aggiungere all’acqua del lavaggio una certa quantità di aceto bianco, proprio come fosse un ammorbidente. Quanto? La dose dipende dalla quantità di bucato da trattare, ma in linea di massima basteranno due parti di aceto ed una di acqua da versare direttamente nella vaschetta dell’ammorbidente per ottenere dei capi soffici.

Al contrario dell’ammorbidente classico, infatti, l’aceto bianco penetra in profondità nelle fibre, eliminando dunque ogni traccia di detersivo e contribuendo ad un lavaggio in profondità. Inoltre, in questo modo potete dire addio al tradizionale anticalcare da aggiungere ad ogni lavaggio, poiché l’aceto è un ottimo lubrificante per i meccanismi metallici della lavatrice, evitando qualunque tipo di problema.

Ora vi chiederete quale effetto abbia l’aceto sul nostro olfatto, preoccupandovi magari dell’insorgenza del cattivo odore sui vostri capi. Ebbene, da questo punto di vista potete stare tranquilli, poiché l’aceto metterà in risalto il profumo del vostro detersivo, donando una freschezza che durerà nel tempo a tutto il bucato. Provare per credere!


Commenti (1)

  1. E quello rosso e lo stesso??? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>