Come congelare la frutta fresca

di Gianni Puglisi 0

Come congelare la frutta fresca

In questo periodo dell’anno sono molte le persone che si chiedono se è possibile congelare la frutta. Gli alberi sono carichi e spesso non è possibile consumarla tutta e allora che fare? Si possono fare delle marmellate, si può regalare (o vendere) e poi si deve cercare di conservare, per quei mesi freddi, in cui spesso viene a mancare.

La frutta si può conservare, proprio come la verdura, ma è importante fare attenzione ad alcune regole. Prima cosa non tutta la frutta è uguale ed è necessario fare una distinzione tra frutta con nocciolo (tipo la pesca, l’albicocca o le ciliegie) e quella senza nocciolo (frutti di bosco, fragole, more e lamponi). Poi è bene considerare che ci sono qualità che tendono a ossidarsi velocemente, come la banana. Non ne vale la pena di congelarla, oltre al fatto che si trova tutto l’anno a prezzi davvero modici. Infine, i frutti con la buccia, tipo gli agrumi. Questi ultimi si possono congelare, ma vanno sbucciati e freezerati a spicchi.

Quando si può congelare? Non c’è un periodo dell’anno particolarmente adatto, semplicemente quando la frutta è pronta. Che cosa vuol dire pronta? Deve essere matura, ma non troppo avanti. Una volta nel congelatore non maturerà più, quindi è bene che sia già mangiabile, ma non troppo avanti. Inoltre non deve presentare ammaccature.

Tecnica di congelamento

Congelare la frutta è davvero semplice. Prima di tutto dobbiamo lavare la frutta: non lasciatela a mollo nell’acqua. Basta solo una sciacquata e poi asciugatela completamente con la carta. I frutti senza nocciolo (lamponi, more e fragole) vanno prima fatti indurire in frigo su un vassoio, ben distanziati tra loro, affinché non attacchino. Dopo potete inserirli in sacchettini o in vaschette: segnate la data di conservazione. La frutta con nocciolo, invece, deve essere lavata e tagliata a pezzi e poi inserita in un contenitore a strati: bisogna alternare uno strato di prodotto a uno di zucchero. Considerate circa 10 grammi di zucchero per un chilo di frutta. Se lo desiderate, aggiungete anche del succo di limone per non farla annerire.

Per quanto tempo si conserva? I tempi sono molto lunghi e potrà stare nel vostro congelatore circa un anno. È importante, come abbiamo consigliato prima, che sia segnalata la data iniziale.  In linea di massima durano tra gli 8 ai 10 mesi, sia con lo zucchero sia senza. Chi lo desidera può sostituire lo zucchero con dello sciroppo (soprattutto se congelate le albicocche, i meloni, le pere e le prugne).

Photo Credit| Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>