Come difendersi dal freddo con l’alimentazione

di Gioia Bò 1

Come difendersi dal freddo con l'alimentazione

Le temperature polari imperversano su tutta l’Italia, tanto da indurci a restarcene chiusi in casa, magari al calduccio del caminetto acceso. Ma è ovvio che prima o poi bisogna uscire dal guscio ed affrontare il freddo, a meno che non si voglia andare in letargo come taluni animali. Coprirsi il più possibile è d’obbligo, ma ci sono anche altri modi per difendersi dal freddo, consumando ad esempio determinati alimenti che possono aiutarci in questa difficile battaglia.

E allora andiamo a vedere come ci si può difendere dalle basse temperature, partendo proprio dalla tavola e facendo una scorta di vitamine e sostanze antiossidanti utili a renderci la vita meno dura.

Come molti sapranno, in questo senso è molto utile il consumo di alimenti che contengono vitamina C, quali ad esempio arance, mandarini, pompelmi, agrumi in generale e kiwi. Una bella spremuta di arancia non dovrebbe mai mancare nella nostra prima colazione, così come dovrebbe diventare un rito consumare un agrume o un kiwi negli spuntini si metà mattina o a fine pasto.

Di fondamentale importanza sono poi la vitamina A (presente in numerose verdure) e la vitamina B (la troviamo nelle uova, nella carne rossa, nei cereali, nei ceci e in alcune verdure come broccoli e spinaci). Continuando con l’alfabeto delle vitamine, non possono poi mancare la vitamina D (fegato, latte e pesce) e la vitamina E (presente in frutta secca ed olio extravergine di oliva).

Finita qui? No, perché ci sono anche altri alimenti che ci aiutano a difendersi dal freddo e ad evitare i malanni di stagione, come ad esempio i legumi, specie se consumati all’interno di zuppe e minestroni, l’aglio e la cipolla (checché ne possa dire il vostro alito). Insomma, difendersi dal freddo si può, a cominciare proprio dalla tavola, che dovrebbe diventare la nostra migliore alleata nella lotta contro i rigori dell’inverno.


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>